Da Chet Baker a Massimo Zamboni: musica d’autore sul grande schermo

Oggi si parte alle 18.30 con “Jazz Noir” e si prosegue alle 21 con “Il richiamo degli scomparsi”, orazione con orchestra 

REGGIO EMILIA. Doppio appuntamento al Rosebud con la musica.

Si parte alle 18.30 con “Jazz Noir”, indagine sulla misteriosa morte del leggendario Chet. Il film, firmato dal regista olandese Rolf van Eijk, si apre sulla morte improvvisa dell’icona del jazz Chet Baker, precipitato dalla finestra di un albergo nella zona del quartiere a luci rosse di Amsterdam il 13 maggio 1988, e ripercorre i suoi ultimi giorni di vita. Una scomparsa prematura avvolta tutt’ora nel mistero. La pellicola ricostruisce attentamente studi di registrazione degli anni ’80 e recupera tracce originali dalle ultime incisioni di Chet Baker.


Stasera alle 21 tocca a “Massimo Zamboni-Il richiamo degli scomparsi” di J. Fochi . Il progetto andato in scena in esclusiva al Teatro Valli il 21 settembre 2019 nell’ambito del Festival Aperto, diventa film-concerto. Gli artisti scomparsi di Reggio compongono un pantheon dello spirito emiliano, del suo cuore profondo, disperso in cento cimiteri dal Po al Monte Cusna. Una “orazione con orchestra” in cui si intersecano voci tra canzoni del repertorio di Zamboni, Cccp, Csi e letture degli autori presenti e di quelli scomparsi. Il cast d’eccezione di artisti ospiti, la grande compagine orchestrale per arrangiamenti originali inediti, la compagnia di ballo e i filmati in scena. Ma chi sono gli Scomparsi? Le parole di Cesare Zavattini e Silvio D’Arzo, di Corrado Costa, Pier Vittorio Tondelli, Antonio Ligabue e Alcide Cervi, il canto di Giovanna Daffini e Augusto Daolio. Gli artisti dell’immagine, Luigi Ghirri, Pietro Ghizzardi, Umberto Tirelli, Achille Incerti, Marisa Bonazzi, Serafino Valla. Chi calcò le scene, come Tienno Pattacini, Romolo Valli, Serge Reggiani, Lucia e Otello Sarzi. O, immergendoci nella storia, Gaetano Chierici, Maria Melato, Ludovico Ariosto, Matteo Maria Boiardo. Ingresso gratuito solo su prenotazione – ufficio.cinema@comune.re.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA