Il Teatro Asioli presenta la nuova stagione teatrale per tornare alle belle abitudini e ai grandi nomi

Ad aprire le danze sarà Silvio Orlando. Quest’anno niente abbonamenti ma carnet di biglietti in vendita dal 9 ottobre

CORREGGIO. “La bella abitudine” è quella che Comune di Correggio e Ater Fondazione vogliono riprendere con la programmazione della stagione teatrale 2021-2022 del Teatro Asioli.

La stagione si aprirà con Silvio Orlando interprete e regista di “La vita davanti a sé” (27 e 28 ottobre), dal romanzo di Romain Gary, un racconto toccato dalla grazia, in cui l’esistenza è vista e raccontata con l’innocenza di un bambino della banlieue di Belleville, figlio di nessuno, accudito da una vecchia prostituta ebrea; seguirà “Amore!, la nuova produzione internazionale di Pippo Delbono (17 e 18 novembre), in cui lo straordinario autore/interprete vuole parlare di amore «con la nostalgia del fado, allontanando l’ingombrante presenza della morte»; il consueto percorso all’interno del Nuovo Circo inizia con l’entusiasmante “Opéra pour Sèche-Cheveux” della compagnia francese Blizzard Concept (20, 21 e 26 novembre), tra giocoleria, clownerie e magie nouvelle; i due “maestri della scena”, Umberto Orsini e Franco Branciaroli, diretti nientemeno che da Pier Luigi Pizzi, saranno i protagonisti (3 e 4 dicembre) di “Pour un oui ou pour un non (Per un sì o per un no)”, in cui a partire da quel “nulla” che produce una parola detta o non detta o un’intonazione, la scrittrice Nathalie Serraute mette al centro della pièce, in una ragnatela di incomparabile abilità, la forza delle parole; in preparazione delle festività, torna l’allegria esplosiva dei Black Blues Brothers (7 e 8 dicembre) con il nuovo spettacolo “Let’s twist again!” in cui i cinque straordinari acrobati kenyani eseguono i loro incredibili numeri al suono di Glenn Miller, Elvis Presley, Aretha Franklin.


Il nuovo anno si aprirà con Lella Costa, che porterà in scena il monologo “La vedova Socrate” di Franca Valeri (8 gennaio 2022), uno storico passaggio di testimone tra due signore della scena e della comicità non solo nazionale; l’Orchestra Cupiditas (15 gennaio 2022) - eseguirà il Concerto per pianoforte di Grieg e la Sinfonia n.7 di Beethoven; Valter Malosti interpreterà “Se questo è un uomo” (1° febbraio), emozionante e acclamata trasposizione scenica del capolavoro di Primo Levi, con adattamento e regia dello stesso Malosti; Stefano Accorsi presenterà il nuovo spettacolo “Storia di un uomo!, scritto appositamente per lui da Lucia Calamaro (15 e 16 febbraio); il pluripremiato “When the rain stops falling - Quando la pioggia finirà” di Andrew Bovell, una stupefacente saga famigliare di quattro generazioni tra passato e futuro, sarà all’Asioli il 26 febbraio; poi Ascanio Celestini racconterà alla sua maniera in “Museo Pasolini! (2 marzo), cogliendo l’occasione del centenario della nascita di uno dei maggiori intellettuali e artisti del Novecento italiano, questo grande “profeta inascoltato”; Mario Perrotta presenterà la sua intera “trilogia della famiglia”, scritta con la consulenza di Massimo Recalcati, in cui con “Nel nome del padre” (10 marzo), “Della madre” (12 marzo) e “Dei figli” (19 marzo) mette in scena una profonda e ironica riflessione su padri eterni adolescenti, madri che non lasciano andare le figlie, figli che non riescono a diventare adulti; Sani! (beneagurante saluto veneto) è invece il titolo del nuovo racconto-album di Marco Paolini (24 e 25 marzo 2022), che, pensato durante il lockdown con una naturale propensione all’esplorazione della memoria e alla riflessione sul futuro, unisce storie antiche e recenti, arricchite da musiche e canzoni degli usuali compagni di viaggio, Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi; la stagione si concluderà - dal 2 aprile al 1° maggio - con i festeggiamenti per i dieci anni di vita di Circo Zoé, una delle più apprezzate compagnie di Nuovo Circo d’Autore, che porterà a Correggio - in teatro e sotto lo chapiteau allestito nell’area fiere in via Fazzano - tutti i suoi spettacoli, sia i classici che li hanno fatti conoscere in Europa e nel mondo, che le nuove creazioni: anima_L (2 e 3 aprile, prima assoluta), Deserance (9-10-16-17-18-23 e 24 aprile, anteprime nazionali), Naufragata (12 e 21 aprile 2022) e Born to be Circus (30 aprile e 1 maggio 2022).

Cambiano le modalitàdi accesso, perché i vincoli sulla capienza e sul distanziamento non consentono, in questo momento, di proporre i tradizionali abbonamenti ma solamente carnet di biglietti, che saranno messi in vendita da sabato 9 ottobre (prevista la prelazione per gli ex abbonati). esordisce la formula “Carnet 6” che permette di scegliere un minimo di sei titoli, a discrezione dello spettatore usufruendo di uno sconto del 20% sul costo complessivo dei biglietti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA