Va in scena “Sunér” i club live dell’Arci tornano ad accendere le luci sul palco

Dopo la protesta messa in scena con “L’Ultimo Concerto” giovedì e venerdì un nuovo progetto sui canali social 

REGGIO EMILIA. Siete pronti a suonare? Dopo la grande protesta messa in atto con L’Ultimo Concerto, in Emilia-Romagna i live club targati Arci tornano ad accendere le luci del palco e il 18 e il 19 marzo (giovedì e venerdì) portano in scena il festival Sunér. Semplicemente suonare, come dice il dialetto che va da Rimini a Piacenza, dove la musica, da sempre è un prodotto di qualità del territorio.

Sunér arriva dopo ben due anni di lavoro e questa volta - annunciano gli organizzatori - i concerti ci saranno davvero. Nato a fine 2018, il festival Sunér è animato dal basso grazie a un circuito indipendente sostenuto da 37 circoli Arci emiliano-romagnoli che hanno lavorato ad un percorso di scouting, selezione e produzione di artisti e band della regione. Tredici le residenze artistiche per altrettanti progetti musicali sviluppati all’interno dei circoli, con band e artisti che - secondo il progetto pre-pandemia - avrebbero preso parte ad un tour di 8 date a testa per un totale di 108 concerti in due anni. Inutile dire come siano andate le cose. Tuttavia Sunér non è mai stato fermo e ha sfruttato questi mesi per lavorare sulle residenze artistiche, investendo su competenze di operatori e tecnici dei circoli e su produzione e promozione dei musicisti.


Il 18 e il 19 marzo, dalle 18 alle 19.30, il frutto di questo percorso sarà visibile online sulle pagine Facebook di Suner e dell’Arci di Reggio Emilia oltre che dei circoli Arci coinvolti e sul canale YouTube di Arci Nazionale, ma anche in diretta radio sulle frequenze di Radio Città Fujiko 103.1. Gli spettacoli andranno in onda anche in Tv sui canali: ER24 (Gruppo TR Media, canale 518 di Sky) e su Tivù Sat giovedi 18, venerdi 19 e sabato 20 marzo dalle 22 alle 23; su Tele Reggio, canale 14 del digitale terrestre, domenica 28 marzo, domenica 4 aprile e domenica 11 aprile dalle 22.30 alle 23.30; e infine su Trc Modena e su Trc Bologna, canali 11 e 15 del digitale terrestre lunedì 5 aprile dalle 21.30 alle 00.30.

Le due serate vedranno la conduzione di Lucrezia Barzaghi e Claudio Succi dell’emittente bolognese Radio Città Fujiko 103.1 e saranno in diretta dagli spazi del Circolo Arci Vibra di Modena.

I live proverranno da 11 circoli Arci, 9 della regione e 2 contributi esterni: uno dal Circolo Margot di Torino e l’altro dall’Arci Bellezza di Milano.

Giovedì 18 marzo il festival prenderà il via con il live Quando Tutto Diventò Blu dal circolo Arci Mercato Sonato di Bologna, concerto a fumetti di Alessandro Baronciani con Corrado Nuccini (Giardini di Mirò) e le voci di Ilariuni e Her Skin. A seguire L’Angelo, in diretta dal palco del circolo Arci Vibra di Modena. Si arriverà poi a Reggio Emilia, al circolo Arci Tunnel con il live del duo trap/rap Franchetti & Grabe. Ritmi in levare e scorribande punk saranno invece la caratteristica principale del live ospitato dal circolo Arci Bolognesi di Ferrara con la band Le Iene. Ultima tappa in regione con i Tugo dal Circolo Arci Colombofili di Parma. Concluderanno la serata gli zYp dal Circolo Arci Margot di Torino.

Venerdì 19 Marzo, invece, l’apertura della serata sarà affidata a Superman, progetto artistico di Duo Bucolico e I Camillas che si esibiranno dal circolo Clips Rag and Rock di Riolo Terme, Ravenna. Dal palco romagnolo ci si sposterà, sempre virtualmente, a Bologna per il live di Fosco17 dal circolo Arci Millenium. Si tornerà a Modena, poi, con il live dei Rumba De Bodas registrato al circolo Arci Vibra nel 2020, prima di tornare con l'artista emergente Niente in Romagna dal Circolo Arci Bevitori Longevi. Dalla Romagna si passerà, poi, al concerto/radiodramma Liscio Gelli, il progetto speciale dei Mariposa.

Chiude la serata il cantautore Luca Annoni dal circolo Arci Bellezza di Milano. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA