Tre serate in compagnia del grande teatro per entrare nel cuore della Corte Ospitale

Si comincia stasera in streaming con “Luciano” di Danio Manfredini. Prossimi ospiti Giuliana Musso e Oscar De Summa 

RUBIERA. La Corte Ospitale presenta “Online! Nel cuore della Corte Ospitale”, un ciclo di tre appuntamenti in streaming. Tre serate speciali costruite con l’intento di condividere con gli spettatori un pezzo della storia dei nostri artisti e della Corte Ospitale stessa. Danio Manfredini con lo spettacolo “Luciano”, Giuliana Musso con “La Fabbrica dei Preti” e Oscar De Summa con il documentario “Alla Corte di Riccardo”, saranno i protagonisti di tre appuntamenti online unici e non ripetibili, riproposti in questo tempo di chiusura dei teatri con l’obiettivo di condividere momenti significativi dei loro percorsi artistici e di tessere nuovi fili tra artisti e spettatori. Gli eventi saranno accessibili tramite un link, inviato via email, attivo dalle ore 20 alle ore 24 della sola giornata di spettacolo.

Delirio di un folle


“Online! Nel cuore della Corte Ospitale si apre questa sera con “Luciano” di Danio Manfredini, che lo vede in scena con Ivano Bruner, Cristian Conti, Vincenzo Del Prete, Darioush Forooghi, Giuseppe Semeraro. Danio Manfredini continua ad esplorare il tema della coscienza: “Luciano”, che ha debuttato al Festival di Terni nell’autunno 2017, è il delirio di un folle tra pensieri, stati d’animo, suoni, visioni, voci lontane e presenze che rompono il silenzio e la solitudine. Dai corridoi della psichiatria, Luciano entra nel teatro della sua mente, intorno a lui si materializzano oggetti e presenze dell’immaginario. Con aneddoti e versi poetici illumina le sue visioni. Con uno sguardo intriso di saggezza, apre spiragli di pensiero fuori da un ordinario modo di vedere. Come un visitatore che appartiene a un altro pianeta, guarda, patisce, attraversa ciò che incontra, nel destino ineluttabile di veder passare le cose, le persone come fantasmi: apparizioni e sparizioni. La visione dello spettacolo è consigliata ad un pubblico adulto.

Vita da preti

Il secondo appuntamento, in programma il 4 marzo 2021, vedrà protagonista Giuliana Musso con lo streaming di “La Fabbrica dei Preti”, spettacolo cult che ha girato tutta Italia, che mette in scena uno spaccato dei seminari degli anni Cinquanta e Sessanta che hanno formato una generazione di preti che sono stati ordinati negli anni in cui si chiudeva il Concilio Vaticano II e si apriva l’era delle speranze post-conciliari. Una generazione che fa il bilancio di una vita. Una vita da preti che ha attraversato la storia contemporanea e sta assistendo al crollo dello stesso mondo che li ha generati. «I seminari di qualche decennio fa – spiega a proposito di questo spettacolo Giuliana Musso – hanno operato per dissociare il mondo affettivo dei piccoli futuri preti dalla loro dimensione spirituale e devozionale. Molti di quei piccoli preti hanno trascorso la vita cercando coraggiosamente uno spazio in cui ciò che era stato separato e represso durante la loro formazione si potesse riunire e liberare. A questi preti che definisco innamorati della vita ci piacerebbe dare voce e ritrovare insieme a loro la nostra stessa battaglia per “tenere insieme i pezzi”».

I classicI

L’ultimo appuntamento, che sarà disponibile online giovedì 11 marzo 2021, è un backstage inedito che vede Oscar De Summa al lavoro sullo spettacolo “Riccardo III e le regine” insieme a Isabella Carloni, Silvia Gallerano, Marco Manfredi, Marina Occhionero: un racconto per immagini e parole di un percorso lavorativo, ma anche una finestra sul modo in cui un piccolo gruppo di persone interagisce, riflette e si confronta con un classico della letteratura teatrale. “Alla Corte di Riccardo” è il risultato finale, prodotto nel 2016 dalla Corte Ospitale e la regia di Stefano Muti. Un documentario che restituisce anche un racconto della Corte Ospitale, luogo prezioso per gli artisti in creazione, luogo di ricerca e studio, protetto.

Come partecipare

È previsto un biglietto di partecipazione di 2 euro + spese di commissione. I biglietti sono disponibili ed acquistabili su Eventbrite entro le ore 13 del giorno di spettacolo, tutte le informazioni di biglietteria si trovano sul sito www.corteospitale.org. Al momento della conferma del pagamento si riceveranno automaticamente tutte le indicazioni necessarie per la visione. Lo spettacolo sarà accessibile tramite un link attivo dalle ore 20 alle ore 24 della sola giornata di spettacolo. Per ulteriori informazioni è possibile telefonare al numero 0522/621133, biglietteria@corteospitale.org, www.corteospitale.org. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA