“Le fiabe di Isabelle” firmate dall’attrice scrittrice e doppiatrice reggiana d’adozione

La Adriani, tra un film e l’altro, pubblica un nuovo libro dove sono raccolte le narrazioni in onda su Rai Radio Kids 

Adriano Arati

REGGIO EMILIA. Diventano anche un libro per bambini i racconti radiofonici di Isabelle Adriani, l’attrice, scrittrice e doppiatrice ormai reggiana adottiva. Da poche settimane è disponibile “Le fiabe di Isabelle”, il volume curato dalla Adriani che trasforma in carta stampata e disegni le narrazioni quotidianamente in onda su Rai Radio Kids all’interno del programma “Le fiabe della buonanotte”.


Isabelle Adriani, nome d’arte dell’artista di origine umbra Federica Federici, vive nella nostra provincia assieme al marito, il conte Vittorio Luigi Palazzi Trivelli, imprenditore e discendente di una delle più antiche famiglie nobiliari italiane, di recente protagonista dell’acquisizione dello storico palazzo Trivelli in piazza San Giovanni, nel centro cittadino. Nella sua pluridecennale carriera come attrice, autrice e doppiatrice ha vissuto tante esperienze diverse, e negli ultimi mesi è tornata sotto i riflettori internazionali grazie all’uscita di “Infidel”, produzione cinematografica internazionale per la regia di Cyrus Nowrasteh che vede come attore principale Jim Caviezel, il volto della “Sottile Linea Rossa” Terrence Malick e della “Passione” di Mel Gibson. Il film, girato fra il 2018 e il 2019 in Giordania, è stato finalmente diffuso, dopo un lungo slittamento dovuto anche all’emergenza pandemica.

L’amore per le fiabe e per il racconto è però la prima grande passione della Adriani, come confermato dal lungo rapporto con Rai Radio Kids e dalle partecipazioni come doppiatrice a film per bambini amatissimi, fra cui “L’Era Glaciale 3” e di “Alvin Super Star”. Anche nei mesi della primavera 2020, quelli della massima emergenza e della clausura totale, non ha rinunciato a leggere favole, dedicandosi alla solidarietà.

L’attrice è stata coinvolta nel progetto solidale reggiano All Inclusive Sport, coordinato dal centro di servizio provinciale Csv Emilia, ed è diventata l’interprete di momenti divertenti pensati per i bimbi disabili alle prese con l’interruzione delle attività sportive e terapeutiche per loro così importanti.

Molti di loro si sono infatti trovati chiusi in casa per lunghe settimane. Per dare a loro e alle famiglie qualche ora di svago, i curatori di All Inclusive Sport hanno organizzato delle lezioni a distanza con i tutor, e successivamente si è unita la Adriani, che con cadenza regolare ha interpretato alcuni dei più celebri racconti per bambini di fronte ai bimbi del progetto, collegati in videoconferenza.

“Le fiabe di Isabelle”, pubblicato tramite il circuito di distribuzione di Amazon, è una conferma di questo legame fortissimo. Nel volume, la Adriani rivede numerose fiabe della tradizione popolare italiana ed europea, raccolte nel tempo, riscritte e adattate sfruttando la propria esperienza e competenza. L’artista si è infatti laureata in Storia delle Tradizioni Popolari con una tesi dal titolo “Il dna della fiaba”, all’attivo ha già una decina di pubblicazioni sull'origine storica delle fiabe, fra i quali il vendutissimo “La Vera Storia di Cenerentola”, un testo in cui narra in prima persona la prima vera storia di una schiava greca diventata Regina d'Egitto grazie ad una scarpetta. Ne “Le fiabe di Isabelle” si passa invece alla cultura europea continentale. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA