Un’edizione al femminile dei Martedì della Luc tra filosofe, scrittrici, politologhe e scienziate

Si parte domani online con Elena Pulcini sui “volti della cura”. Tra le ospiti Dacia Maraini, Silvia Avallone e Nadia Urbinati

REGGIO EMILIA. Da gennaio a marzo si avvicenderanno nei Martedì della Luc (Libera Università Crostolo) nella nuova edizione tutta al femminile, filosofe, politologhe, scienziate, scrittrici, economiste, giornaliste, personalità di primo piano in vari ambiti della cultura che, a partire da loro recenti pubblicazioni, rifletteranno con noi su quanto abbiamo vissuto e stiamo vivendo in questo tempo fuori dall’ordinario, sui temi e le questioni cruciali del nostro tempo, dell’ora e dell’oggi e sulla necessità di un profondo cambiamento.

Sarà la filosofa Elena Pulcini ad aprire la rassegna domani alle 17.30 con una lectio magistralis su “I molteplici volti della cura”, un tema a lei caro, a lungo emarginato dal pensiero moderno, ma attualmente sempre più oggetto d’attenzione. La cura si concretizza in molteplici forme e non è ispirata da un banale altruismo ma dalla consapevolezza della nostra vulnerabilità e dall’assunzione di responsabilità, che devono indurci a estendere la cura a tanti e diversi soggetti, tra cui la natura e le generazioni future, e ad adottarla come stile di vita.


L’interesse per la sfida ecologica che attraversa il pensiero di Elena Pulcini è anche il filo che attraversa molta della programmazione culturale della Luc, dai seminari ad altri Incontri del Martedì . Di scottante attualità sarà l’intervento di Nadia Urbinati che esplorerà il cuore del meccanismo democratico e analizzerà il conflitto politico nel XXI secolo, un conflitto nuovo rispetto a quello rappresentato e organizzato da partiti e sindacati: oggi la contrapposizione è tra pochi e molti, tra chi detiene il potere e chi sente di non contare nulla. La frattura sociale profonda che questi antagonismi evidenziano mette in crisi l’idea stessa di democrazia e la espone al rischio di pulsioni autoritarie. In dialogo con Urbinati sarà Thomas Casadei, filosofo del diritto all’Università di Modena e Reggio Emilia, il 2 febbraio.

Il 9 febbraio sarà ospite la scrittrice Silvia Avallone in dialogo con Annamaria Tagliavini, direttrice della Biblioteca Italiana delle Donne di Bologna: a partire dal recente romanzo della scrittrice, “Un’amicizia”, la conversazione proporrà un itinerario di lettura tra i suoi romanzi, alcuni vincitori di importanti premi letterari.

Saranno la scienza e i nostri dubbi sulla scienza, le polemiche sui vaccini al centro dell’incontro con Silvia Bencivelli, medico e giornalista scientifica, conduttrice televisiva e radiofonica ( Radio 3 Scienza, Pagina 3), collaboratrice le riviste Le Scienze, Mente e cervello e con i maggiori quotidiani nazionali. A dialogare con Silvia Bencivelli sarà Susanna Ferrari di Telereggio martedì 23 febbraio.

Imperdibile l’incontro con Valeria Termini, docente di Economia politica e Regolazione dei mercati dell’Energia, autorità riconosciuta a livello europeo e internazionale sui temi dell’energia che parlerà con Antonio Massarutto, docente di Economia Applicata all’Università di Udine, della grande trasformazione energetica e di come l’energia pulita potrà cambiare l’economia, la politica, la società. Il 9 marzo, per la Giornata delle donne, Dacia Maraini e Chiara Valentini parleranno del “Coraggio delle donne attraverso una vivida serie di ritratti di donne esemplari”. A condurre l’incontro con le due intellettuali e amiche, con alle spalle una vita di impegno e militanza sulla questione femminile, sarà Laura Pazzaglia, attrice e autrice.

Il 23 marzo, infine, Alessandra Viola, già autrice, insieme a Stefano Mancuso, di “Verde brillante”. Sensibilità e intelligenza del mondo vegetale, scrittrice e giornalista scientifica pluripremiata, nominata nel 2019 Aabasciatrice della natura, parlerà della necessità di una “Dichiarazione universale dei diritti delle piante” che riconosca i diritti delle nostre sorelle verdi, indispensabili per la nostra stessa sopravvivenza.

Tutti gli incontri del Martedì saranno in diretta streaming, alle ore 17,30 ad accesso diretto sul sito della Libera Università Crostolo, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook della Luc , grazie alla collaborazione con Edunova, il Centro Interateneo dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Aperti a tutti, gratuiti, ad accesso diretto. Per ulteriori informazioni info@liberauniversitacrostolo.it www.liberauniversitacrostolo.it tel. 0522/ 452182. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA