Piano e violoncello sotto il segno del romanticismo

Elena Ballario con Sergio Patria domenica (ore 18) in streaming dalla chiesa Santa Maria dell’Uliveto 

ALBINEA. Prosegue la stagione Phos Hilaron “Concerti-Teatro-Incontri” promossa da Idml Don Luigi Guglielmi e Hospice Casa Madonna dell’Uliveto con il concerto “Il violoncello romantico” che si terrà domenica nella Chiesa Santa Maria dell’Uliveto annessa all’Hospice a Montericco e sarà trasmesso in streaming alle 18 sul canale Youtube Idml.

Protagonista il duo formato da Sergio Patria al violoncello ed Elena Ballario pianoforte che ha celebrato nel 2017 trent’anni di attività continuativa che lo ha portato ad esibirsi sui palcoscenici delle principali stagioni concertistiche italiane ed europee oltre che con repertori classici anche interprete di composizioni inedite originali o di trascrizioni scritte appositamente da Elena Ballario ed eseguite in esclusiva dal duo, sodalizio oltre che per la musica anche nella vita.


Il duo che spesso si esibisce con il violinista Franco Mezzena, si cimenterà nella Sonata op.65 di Chopin e nella Sonata op.40 di Léon Boellmann. Sergio Patria è stato docente di violoncello al Conservatorio di San Cristobal (Venezuela), all’Università Nazionale Colombiana alla Scuola Comunale di Lucerna. Dal 1977 ha insegnato al Conservatorio di Torino, città dove dal 1974 al giugno 1999 ha ricoperto il ruolo di primo violoncello al Teatro Regio.

Elena Ballario, contemporaneamente agli studi pianistici si è dedicata anche allo studio del violino e della composizione. Premiata a concorsi pianistici nazionali e internazionali e vincitrice di borse di studio della Gioventù Musicale Italiana. Ha iniziato la carriera concertistica nel 1980 proponendosi al pubblico come solista con orchestra e il suo interesse per la musica da camera gli ha consentito di far parte di numerosi ensemble di varia estrazione e di acquisire un vastissimo repertorio cameristico.

L’attività concertistica l’ha vista interprete in Italia e in Europa in prestigiose sale ospite di importanti stagioni concertistiche.

Dal 2000 parallelamente al concertismo, ha intrapreso l’attività compositiva: sue musiche sono state inserite in repertorio da vari solisti ed ensemble ed eseguite regolarmente in Italia ed all’estero. Ha realizzato, occupandosi dell’arrangiamento e trascrizione della parte musicale, diversi programmi di musica e poesia e testo e musica, eseguiti in tutta Italia con attori di fama quali Ugo Pagliai, Paola Gassman e Pamela Villoresi. —

G.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA