Andrea Griminelli duetta con Gabbani «È bello quando i generi s’intrecciano»

Il flautista correggese si potrà ascoltare, in streaming, questa sera dal teatro Comunale di Ferrara

Giulia Bassi

REGGIO EMILIA. Questa volta Andrea Griminelli, sempre pronto a cimentarsi in nuovi progetti oltre il classico, duetta con Francesco Gabbani. Lo fa questa sera, alle 22, in streaming dal Teatro Comunale Claudio Abbado a Ferrara. «È la prima volta con Francesco – ci dice Griminelli con il solito entusiasmo –. Eseguiremo insieme alcuni brani natalizi. Gabbani è un professionista simpatico e con una bella voce, un ragazzo umile e semplicemente fantastico. Io credo molto in progetti come questi in cui i generi si contaminano e dove scatta anche l’amicizia. E non sono il solo a crederci. Adesso sono moltissimi i musicisti classici che lo fanno».


L’ultima volta che Griminelli si è esibito a Reggio è stato in occasione del megaconcerto al Palasport per il suo sessantesimo compleanno. Il ricordo è ancora vivo in lui, anche per una serie di avvenimenti successi in seguito, alcuni dei quali legati al Covid. «Sting da allora non è più tornato sul palcoscenico – racconta – ed è morto il suo tour manager Billy Francis. La loro era un'amicizia lunga 40 anni e anche io ho avuto il piacere di conoscerlo proprio a Reggio al mio concerto. A proposito di Sting, nei mesi scorsi l’ho sentito per lavorare a un progetto discografico “Tributo ad Ennio Morricone” in cui ha messo le parole al brano di “C’era una volta in America” per duettare con me: ci saranno anche Zucchero e il soprano russo Aida Garifullina. Tengo moltissimo a questo progetto per il quale ho avuto modo di parlare con lo stesso Morricone proprio prima che venisse a mancare». «In questo giorni – continua il flautista – sono in stretto contatto con Giovanni, il figlio del grande musicista, per completare il progetto che dovrebbe contenere due inediti».

Griminelli ha trascorso il lockdown in Colombia, dove vive la famiglia della moglie Rossana, poi quando la situazione peggiorata ha fatto ritorno in Italia dove si è visto cancellare tanti concerti molti dei quali omaggiavano Fellini nel centenario della nascita.

Tornando invece a Morricone, un suo pezzo, insieme alla nota aria “Casta diva” dalla Norma con Aida Garifullina verranno interpretati da Griminelli nel Concerto di Natale in Vaticano che verrà trasmesso su Canale 5 il giorno della Vigilia. Il tutto è stato registrato il 12 dicembre scorso nell’Auditorium Conciliazione di Roma. Con Andrea ci saranno voci internazionali del pop, del rock, del soul, del gospel, tra i quali Arisa, Malika Ayane, Emma Marrone, Nek, Tosca che si esibiranno in un concerto che ripropone i motivi più classici e più evocativi della festa. «Sono ancora emozionato dall’incontro con il pontefice – ricorda Griminelli – che in quell’occasione ha avuto per noi parole molto profonde». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA