Reggio Film Festival non si arrende e ritorna in città dal 4 all’8 novembre

Reggio Emilia, scatta la 19esima edizione. L’annuncio del direttore artistico Alessandro Scillitani: «Abbiamo già ricevuto oltre 1.600 cortometraggi»

REGGIO EMILIA. «Abbiamo deciso di realizzare in ogni caso, dal 4 all’8 novembre 2020, il Reggio Film Festival per offrire, soprattutto in questo periodo così difficile per l’umanità intera, un evento al contempo piacevole e di qualità alle tante persone che lo frequentano da ormai 19 anni».

Alessandro Scillitani, ideatore e direttore artistico del Reggio Film Festival è molto determinato nell’annunciare l’edizione 2020, al termine della call internazionale che, come ogni anno e nonostante il periodo particolarmente critico, ha ottenuto un enorme interesse, con oltre 1.600 cortometraggi giunti da tutto il mondo per poi essere selezionati dalla giuria.


«Se sarà possibile programmeremo la manifestazione in un teatro di Reggio Emilia, ovviamente nel pieno rispetto delle normative sanitarie in modo che tutti lo possano fruire in piena sicurezza – continua il direttore Alessandro Scillitani – se, purtroppo, nei prossimi mesi si dovesse verificare un aumento di contagi tali da obbligare un ritorno al lockdown realizzeremo un’edizione online, per onorare in ogni caso le tante opere straordinarie che ci sono come sempre pervenute da ogni parte del mondo e il folto pubblico di persone di ogni età, non certo solamente di addetti ai lavori, che da anni con affetto ci segue».

Titolo/tema dell’edizione 2020 (la diciannovesima) del Reggio Film Festival (forse un po’ profetico, in quanto pensato e lanciato ben prima dello scoppio della pandemia) è “Barriere”.

Un tema scelto per interrogarsi, ancora una volta tutti insieme, sul mondo che cambia.

Info sul Reggio Film Festival: http://www.reggiofilmfestival.it/ —

© RIPRODUZIONE RISERVATA