La fiera di Ognissanti tra cultura e tradizione puntuale a Brescello

L’appuntamento si ripete ogni anno per valorizzare il centro della Bassa e i prodotti tipici del territorio 

BRESCELLO. Ritorna come ogni anno a Brescello la fiera di Ognissanti, da sempre caratterizzata da un programma che mira a vivacizzare il centro storico con diverse iniziative. Volontariato, cultura e tradizione saranno i capisaldi della kermesse.

Nelle piazze principali, Matteotti e Mingori, saranno presenti il luna park, giostre e divertimenti, così come sarà attivo il mercato nelle giornate di oggi e di domenica.


Le strade del centro saranno poi popolate dai numerosi stand delle associazioni con tante realtà del territorio che saranno rappresentate, ognuna specializzata su determinati prodotti: gnocco fritto e torte (a cura del Comitato genitori della scuola dell’infanzia Soliani-Scutellari), spalla cotta, ciccioli e castagnaccio (Nuova comunità di Ghiarole), caldarroste e vin brulé (protezione civile), popcorn, caramelle, pesca di beneficenza e truccabimbi (Comitato genitori scuola materna di Lentigione), libri e felpe (Comitato genitori scuola primaria e secondaria di primo grado), laboratori di lettura e riuso (gruppo Sottosopra) e associazione per la valorizzazione della prugna zucchella di Lentigione.

Infine, in questo fine settimana saranno aperti tutti i musei del paese: il museo “Guareschi, il territorio e il cinema”, il museo “Peppone e Don Camillo” e il museo archeologico gestiti dalla fondazione “Paese di Don Camillo e Peppone” saranno in funzione dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.

Qui, i visitatori potranno conoscere da vicino gli stretti legami di Brescello con il cinema: il paese è stato infatti per anni il set a cielo aperto dei film che hanno avuto come protagonisti Fernandel e Gino Cervi nei panni di Don Camillo e Peppone.

Ma non solo: Brescello può vantare anche un insediamento fondamentale per la Roma imperiale – ai cui tempi era conosciuto con il toponimo Brixellum – per la sua posizione strategica lungo il Po, una delle principali vie commerciali del nostro territorio.

La kermesse è organizzata dal Comune di Brescello con la collaborazione di numerose associazioni del territorio e i gruppi di genitori delle varie scuole brescellesi, che ogni anno aderiscono con entusiasmo. —