Cavalli e il suo “Carnaio”: «In un paese disgregato la cultura diventa esigenza»