I primi quarant’anni di Guidetti: «Il teatro in vernacolo non morirà se accetteremo il cambiamento»

La ricetta: «I giovani devono imparare a maneggiare il dialetto e noi dobbiamo lasciarli sperimentare»