Sul palco per omaggiare Bob Dylan

Tra gli ospiti anche Albert Ray and the Nashville Skyliners

FABBRICO. Il parco “La Cascina” di Fabbrico è stato preso d’assalto per il “Bob Dylan Day”, terzo appuntamento dell’American Music Fesival organizzato da “Allestimenti Musicali” di Silvia Tassi. Sul palco tre gruppi musicali sono stati introdotti da aneddoti sul premio Nobel, raccontati da Marco Incerti Zambelli, e accompagnati dai quadri di Davide Pini. Le ragioni della serata sono racchiuse nelle considerazioni che lo stesso Dylan fa nella “Nobel Lecture”: «Non so se la mia opera sia letteratura, so per certo che è nata per essere ascoltata su dischi o in concerto. Questa è la sua natura».

E questo hanno proposto gli artisti sul palco: il Bob Dylan Acoustic Trio ha offerto una attenta ed elegante rilettura di alcuni dei brani più famosi dell’immenso repertorio dylaniano, mentre il duo chitarristico Chris Rundle e Enrico Pitaro ha colorato di squisite venature blues e jazz le melodie del menestrello di Duluth. Entusiasmante il solido rock di Albert Ray and the Nashville Skyliners, che ha riproposto, con impeccabili arrangiamenti il Dylan più elettrico.