Branford Marsalis all’Albinea Jazz festival 

Incontri, spettacoli e concerti dal 30 giugno al 20 luglio

ALBINEA. Una grandissima stella e un bellissimo contorno per festeggiare trent’anni speciali. Mancano pochissimi giorni all’avvio di Albinea Jazz 2017, trentesima edizione del principale festival jazzistico reggiano avviato nel 1988.

Il Comune di Albinea, con l’ormai consueto sostegno di parecchi sponsor locali, ha fatto le cose in grande per questo notevole traguardo, e ha scelto come ospite principale un colosso del jazz contemporaneo, il sassofonista Branford Marsalis. Un cerchio che si chiude, visto che nel 1988 il nome di punta era il fratello maggiore, Wynton. Marsalis suonerà il 13 luglio a Villa Arnò, ma prima ci saranno diversi eventi, musicali e non, a lanciare il momento forte, illustrati ieri mattina dal sindaco Nico Giberti, dal curatore Vilmo Del Rio (assessore alla Cultura ai tempi del primo festival), da Andrea Malagoli di Reggio Iniziative Culturali e da Cinzia Zelioli in rappresentanza della famiglia di Roberto Zelioli, ex assessore albinetano a cui è dedicato il premio per giovani jazzisti italiani. Era presente poi l’attrice Barbara Nicoli, che curerà il progetto teatrale parallelo “Albinea in scena”.

Albinea Jazz aprirà i battenti il 30 giugno alle 20.30 al parco dei Frassini, con la presentazione del libro di Giordano Gasparini “Reggio Emilia Jazz 1925-1991. Dalla provincia al mondo” (Compagnia editoriale Aliberti), il concerto del Quartetto dispari e l’inaugurazione in sala civica della mostra “Trent’anni di Jazz”. Il 7 luglio si passa per la prima volta alla casa torre La Rotonda di Borzano per il concerto gratuito del ViCiGì-New generation Quartet. Il 12 luglio si parte ufficialmente alla cantina di Albinea-Canali con il pianista e cantante Johnny O’Neal, affiancato da Ben Ruben al contrabbasso e Italy Morchi alla batteria. Il 13 luglio si torna alla casa storica, la bellissima Villa Arnò, per l’esibizione di Branford Marsalis in compagnia di uno dei principali cantanti jazz contemporanei, Kurt Elling. I due hanno pubblicato nel 2016 “Upward Spiral”, un disco ponte fra la New Orleans del sassofonista e la Chicago del cantante, e lo presenteranno in compagnia di Joey Calderazzo al pianoforte, Eric Revis al contrabbasso e Justin Faulkner. Il festival saluta il 18 luglio a villa Tarabini al parco Fola con i vincitori del premio “Roberto Zelioli”, i “Giulio Stermieri stopping Sexet” guidati dal pianista modenese. Sempre il 19 luglio parte il percorso teatrale “Albinea in scena”, restituzione pratica del corso per giovani drammaturghi e registi curato dalla Nicoli e dal regista Franco Brambilla. I risultati, in forma di spettacolo, saranno visibili gratuitamente il 19 luglio a villa Tarabini e giovedì 20 luglio in sala civica.

Per i concerti, la prevendita è già attiva alla biblioteca di Albinea e al negozio Discoland di via Migliorati in città. I biglietti si possono prenotare telefonando allo 0522-509262 o scrivendo a biblioteca@comune.albinea.re.it. Lo spettacolo di Johnny O'Neal costa 15 euro (12 per i soci della cantina; 7.50 per i residenti ad Albinea; 16 in prevendita Discoland), quello di Marsalis 25 euro (12.50 per i residenti di Albinea; 26 in prevendita Discoland) e quello di Stermieri 5 euro. Per informazioni visitare il sito www.albineajazz.it.