Sulle orme di Zavattini tra i luoghi e le opere d'arte

Una giornata dedicata a "Za" con la proposta di un vero e proprio itinerario con tanto di cena "a tema" e mostra di dipinti

LUZZARA. Ha lo scopo di valorizzare e promuovere il patrimonio artistico e letterario del Centro culturale “Zavattini”, inaugurato lo scorso maggio, la giornata zavattiniana in programma sabato 19 settembre. Evento che vedrà la nascita di un comitato scientifico sulle opere di Zavattini con tanto di mostra di quadri, delle collezioni dei Musei civici di Reggio Emilia: dipinti che ritraggono la “sua Luzzara”.

Cesare Zavattini, infatti, conosciuto principalmente come sceneggiatore del grande cinema italiano e il cui archivio è custodito nella biblioteca Panizzi di Reggio Emilia, è stato anche, prima, durante e dopo il cinema, giornalista, narratore e poeta, oltre che pittore, regista e editor.

Tutti aspetti che verranno approfonditi, attraverso il legame di Za proprio con “la sua Luzzara”, in “Zavattini e Luzzara. Un legame lungo una vita”, evento realizzato da “Fondazione Un Paese” in collaborazione con “Archivio Cesare Zavattini” di Reggio Emilia, Musei Civici Reggio Emilia e ristorante “La Cantoniera Ss.62” di Luzzara.

Un appuntamento inserito in “Dove abitano le parole. Scopriamo le case e i luoghi degli scrittori in Emilia-Romagna”, a cura di Regione Emilia Romagna e Istituto per i Beni Culturali e Naturali (Ibc). Si svilupperà nel corso della giornata un vero e proprio itinerario sulle tracce dei luoghi di Zavattini.

Si parte alla mattina, ritrovo alle 10.30 sotto i portici del centro di Luzzara, con una passeggiata per le vie del paese con di Valentina Fortichiari e Simone Terzi: si camminerà per “i luoghi” del paese cari a Zavattini accompagnati dalle parole dedicate da lui stesso a Luzzara e dai suoi testi. Nell’occasione si parlerà anche del libro “I giocattoli” di Cesare Zavattini (Hacca edizioni) di recente pubblicazione.

Nel pomeriggio, alle 18. appuntamento con Gualtiero De Santi che presenterà il libro “Ritratto di Zavattini scrittore” (Imprimatur editore, 2015).

Chiude la giornata, alle 21,“Andom pian putei… (Andiamo piano, ragazzi…) - A tavola con Za”, cena con menù zavattiniano realizzata in collaborazione con il ristorante “La Cantoniera Ss.62”. A completare la proposta, la mostra “Torri, funeralini, Angurie e... il Fiume” esposizione di opere pittoriche di Cesare Zavattini di proprietà dei Musei Civici di Reggio Emilia.

Le opere saranno esposte negli spazi del Centro Culturale Zavattini da sabato 19 settembre a domenica 18 ottobre. Orari di apertura: lunedì, mercoledì e sabato 9-12.30; martedì, mercoledì, giovedì e venerdì 15-18.30; giovedì 20.30-22.30.

Anche se in parziale parata, le opere di Cesare Zavattini si offrono così a ulteriore conferma della grande ed accogliente apertura di un uomo che ha saputo coniugare l’amore per il cinema con l’amore, sia soggettivo che oggettivo, per la pittura, facendone assieme alla scrittura i pilastri di un’esistenza che è per molti aspetti una lezione per chiunque voglia “fare cultura”.

Info: Centro Culturale Zavattini: 0522.97.76.12, biblioteca@fondazioneunpaese.org. Per prenotare la cena: 0522.97.68.09 La Cantoniera.ss62@gmail.com;