A tavola col divin porcello: la Maialata

Sapori della nostra tradizione al circolo Cucine del Popolo di Massenzatico

REGGIO EMILIA. Una giornata dedicata al "divin porcello" è quella in programma domenica al circolo Arci Cucine del Popolo di via Beethoven 78/e a Massenzatico. Del maiale, animale che ha accompagnato tutta la storia dell’uomo, se ne ha notizia sin da circa 40.000 anni A.C. come testimoniano i graffiti delle grotte del Paleolitico Superiore di Santillana del Mar in Cantabria (30 km ad ovest di Santander). Animale conosciuto da tutti i popoli e apprezzato per le sue carni, è stato in molte epoche l’unica fonte di sostentamento delle popolazioni. A mezzogiorno incontro culturale con Luigi Rigazzi e Alberto e alle 13 "La maialata" pranzo con prenotazione obbligatoria, telefono 345 4136886. «Con questa giornata – dicono gliorganizzatori – vogliamo far sì che gli antichi sapori siano ricordati anche dalle nuove generazioni». La maialata sarà preparata dalla signora Carla, moglie del Maestro Norcino (Magister Porcarius) Italo SanFelici, che preparerà il seguente menù. Antipasti: salame fritto, cicciolata, giardiniera. Primi: riso al salame. Secondi: osso buco di stinco di maiale agli aromi, cotechino, patate e cipolle, verza stufata. Dolci: torte della casa. Caffè, acqua, vino. Menù alternativo per vegani a richiesta.