La Unahotels a Istanbul per regalarsi un sogno

Il coach biancorosso Attilio Caja durante l'allenamento di martedì all'Ulker Arena di Istanbul

Biancorossi in campo alle 19 di mercoledì per la finale di ritorno col Bahcesehir

REGGIO EMILIA. Atto finale della Fiba Europe Cup.
Alle 19 a Istanbul, in una Ulker Sport Arena colma di oltre 14mila tifosi locali, la Unahotels proverà a completare il bel cammino europeo iniziato a ottobre nelle prime fasi della Fiba Europe Cup, un percorso che l’ha condotta, con pochissimi inciampi, a giocarsi la competizione europea questo pomeriggio in casa del Bahcesehir College.
All’andata i turchi – sulla carta stra-favoriti, con una rossa ricca e profonda e due stelle come Jamar Smith e Dekker – si sono imposti 69-72 al termine di un match deciso nella ripresa. La Unahotels prima ha sofferto sino a incassare un parziale pesante, poi ha reagito con cattiveria e intensità fisica travolgendosi gli ospiti e mancando la rimonta solo di un cesto. Si può fare, quindi, e il distacco non è insormontabile. La formula della Fiba Europe Cup assegna la vittoria della manifestazione alla squadra che terminerà le due sfide di andata e ritorno con la differenza canestri favorevole. In pratica, Reggio deve vincere con almeno 4 punti di scarto per alzare il trofeo. Con 3 punti di scarto si va al supplementare, tutti gli altri risultati assegnano la coppa al Bahcesehir.

Queste le parole di coach Caja a poche ore dal match: “Sono convito che si tratta di una partita che possiamo giocare alla pari: anche all’andata per 25’ il match è stato di fatto in equilibrio, poi c’è stato un loro strappo a cui è conseguito il nostro break di recupero. Servirà un match in cui tutti vengano coinvolti e riescano a portare il loro contributo. Difensivamente abbiamo dimostrato di poter far bene, in attacco dovremo cercare di essere premiati dalle percentuali. Il Bahcesehir è una squadra di grande talento, ma l’impatto fisico che abbiamo mostrato di poter avere nella nostra metà campo nel finale di Gara1 è un aspetto che possono soffrire. È palese invece che se li lasciamo giocare allora possono scatenare tutto il loro potenziale. Servirà un match di mentalità e personalità, giocando duro, spendendo bene i falli, senza aver paura di sbagliare un tiro. Sono sicuro che i miei ragazzi, come hanno sempre fatto durante tutto l’anno, daranno tutto per provare a portare a casa questa coppa”. 

La partita sarà trasmessa sul canale YouTube della Fiba