Arrighini e D’Angelo sono della Reggiana, se ne vanno Anastasio, Chiesa e Sorrentino

L’esterno sinistro del Monza andrà in prestito al Pordenone il difensore al Montevarchi, il centrocampista al Teramo 

REGGIO EMILIA. La Reggiana ha movimentato il mercato di gennaio con due operazioni in entrata (Andrea Arrighini e Sony D’Angelo) e tre cessioni (Armando Anastasio, Denis Chiesa e Daniele Sorrentino). Ma potrebbe non finire qui il lavoro del ds Doriano Tosi. In particolare, con i due acquisti e le tre cessioni, resta un tassello da riempire e l’idea è quella di cogliere proprio le opportunità last minute: un giocatore che era sul mercato ma non ha trovato acquirenti e la società che ne detiene il cartellino lo cede a titolo gratuito, contribuendo anche a pagare – tutto o in parte – lo stipendio. Una strategia operativa e un obiettivo che il ds granata ha individuato. Ma ciò che interessava al direttore sportivo Doriano Tosi e al presidente Carmelo Salerno era di concretizzare le due operazioni cui stavano lavorando da tempo. E cosi’ è stato.

AFFARI CONCLUSI


Ieri è arrivata l’ufficialità delle due operazioni. L’attaccante Andrea Arrighini, classe 1990, ha firmato un contratto fino al 2023 con opzione per il prolungamento fino al giugno del 2024 in caso di promozione in serie B. Una trattativa che la Reggiana ha sbloccato accogliendo le richieste dell’Alessandria. Andrea Arrighini è un attaccante con all’oltre 130 presenze e 18 gol segnati in Serie B con Alessandria, Carpi, Cittadella e Avellino; circa 180 gare disputate e 57 marcature in Serie C con le divise di Alessandria, Cosenza, Pisa e Pontedera e oltre 120 partite giocate e 25 reti segnate in Serie D con le maglie di Pontedera e Rosignano. Originario di Pisa, classe 1990, Arrighini è cresciuto nel Pontedera. Avrà la maglia numero 20. «Provo una nuova bellissima emozione ad essere qui a Reggio Emilia - ha commentato Arrighini - è quello che volevo in questi giorni; quando mi è arrivata la chiamata ho fatto di tutto per venire qui, perchè questa è una squadra con una tifoseria storica che sta lottando per vincere il campionato. Ho sentito mister Diana telefonicamente e conosco già Camigliano e Rozzio perché abbiamo giocato insieme».

Accordo fatto anche per Sonny D’Angelo che ha sottoscritto un contratto triennale con scadenza giugno 2024. Questa la nota del club: «Ac Reggiana annuncia il tesseramento di Sonny D’Angelo, centrocampista con all’attivo un’esperienza in Serie B con la maglia del Livorno e circa 160 presenze e in Serie C con le maglie di Avellino, Potenza, Unicusano Fondi e Matera. Originario di Palermo, classe 1995, Sonny è stato acquistato dall’ Avellino, dove ha disputato la prima parte della stagione corrente; D’Angelo ha sottoscritto i documenti relativi all’accordo di tesseramento con la società granata, che prevede un accordo fino a giugno 2024». Oggi sarà a disposizione di mister Diana e prenderà il numero di maglia 27. Anche in questo caso la Reggiana ha fatto la sua parte, cosi’ come il giocatore che ha manifestato la ferrea volontà di approdare a Reggio Emilia anche al cospetto di offerte dalla serie B, vedi il Cosenza.

LE CESSIONI

A fronte di queste due operazioni in entrata il ds Doriano Tosi ha formalizzato il ritorno al Monza dell’esterno mancino Armando Anastasio che poi sarà girato in prestito al Pordenone, in serie B. Operazione che ha visto la regia di Doriano Tosi con l’assenso del Monza. «La società ringrazia il calciatore per l’impegno e la professionalità dimostrati - si legge nella nota - e porge allo stesso un sincero augurio per le migliori fortune personali e professionali».

Altre operazioni in uscita, questa volta, in prestito fanno riferimento al passaggio del giovane difensore Denis Chiesa al Montevarchi e con ogni probabilità di Daniele Sorrentino al Teramo.

Per Sorrentino c’erano diverse offerte sul tavolo: dal Fiorenzuola all’Imolese al Montevarchi ma alla fine ha avuto la meglio il Teramo. Chiesa e Sorrentino, in ogni caso, andranno in prestito perché la Reggiana crede nelle loro qualità tecniche.

Con l’ufficialità di queste operazioni in uscita, che probabilmente arriveranno oggi, la Reggiana avrà un posto libero nella lista dei 24 over 23 e questa “finestra” potrà essere sfruttata dal direttore Doriano Tosi per valutare le offerte che gli verranno proposte nelle ultime ore del calcio mercato. A livello tattico è evidente che nello scacchiere di Aimo Diana c’è un centrocampista in più, un difensore centrale e un terzino sinistro in meno, mentre nel reparto offensivo il numero di attaccanti rimarrà invariato. La Reggiana potrebbe anche mantenere questo organico perché come esterno sinistro può giocare anche Cauz come alternativa a Contessa oppure ipotizzare una fascia sinistra molto offensiva con Neglia o Muroni come esterni. Le soluzioni non mancano, però le ultime battute del mercato possono regalare sorprese e il ds Doriano Tosi ha già un piano per arrivare – alle giuste condizioni economiche e di contratto – a un giocatore che serve all’organico della Reggiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA