La Unahotels a Trieste per ricominciare a vincere

L’infortunato Candi fuori nel posticipo all’Allianz Dome. Il coach Caja: «Sfidiamo una rivale dal grande talento offensivo»

REGGIO EMILIA. È una trasferta durissima quella di stasera a Trieste che la Unahotels è obbligata a vincere per riprendere la corsa dopo il ko nel derby con la Virtus e, soprattutto, quello pesantissimo nel recupero con Tortona. Una trasferta, quella all’Alliaz Domen, che i biancorossi affronteranno in posticipo alle 20.45 (diretta RaiSport HD oltre che Discovery+ ed Eurosport Player) contro un avversaria davvero in un gran momento.

Conquistato il pass per la Final Eight di Coppa Italia con il successo in casa della Vanoli, la solida Allianz vuole confermare il terzo posto in graduatoria.


Non ci sarà Alessandro Lever, il lungo di Bolzano passato dal settore giovanile della Pallacanestro Reggiana prima di prendere il volo per gli States e intraprendere l’avventura Ncaa con Gran Canyon University, è infatti ai box causa infortunio.

Per il resto tutti dentro, inclusi gli esterni Banks e Fernandez recuperati dopo gli infortuni. Sarà quindi un team decisamente in palla quello che stasera andrà a sfidare i biancorossi di Caja.

Il coach reggiano non potrà disporre di Leo Candi.

Il capitano ha rimediato un infortunio alla caviglia sinistra occorso durante l’allenamento di venerdì. Gli esami strumentali, cui è stato sottoposto poche ore dopo il trauma, hanno diagnosticato una lesione capsulare della caviglia sinistra e l’atleta verrà rivalutato dallo staff medico della Pallacanestro Reggiana venerdì prossimo.

Le sue condizioni però non sono particolarmente preoccupanti e lo staff confida di poterlo reinserire nel gruppo in tempi relativamente rapidi. Si spera già domenica 30 nella trasferta sul campo del Tortona.

«Siamo senza Candi, è vero - spiega l’allenatore biancorosso Attilio Caja - ma abbiamo giocatori a sufficienza per sopperire a questa mancanza e mai come in questo caso più che del talento e delle giocate abbiamo bisogno di voglia e applicazione difensiva».

«Trieste è tra le sorprese di questo campionato: è sempre stata sopra il 50% di vittorie ed è reduce da un’ottima prestazione pur senza Fernandez e Banks - avverte il coach della Unahotels -. I nostri avversari possono contare su un grande talento offensivo e questo implica per noi un cambio di registro a livello difensivo rispetto alle ultime gare, dove abbiamo concesso troppo. Ho parlato ai ragazzi dicendo loro che ognuno deve assumersi maggiori responsabilità nella propria metà campo e pensare meno all’attacco. Abbiamo un leader come Cinciarini che deve darci l’esempio e gli altri devono seguirlo. Sarà una partita da vincere sporcandosi le mani e piegando le gambe. Questo vale per Trieste, ma in generale per tutto il prosieguo della stagione. Se capiremo questo, allora le prestazioni positive arriveranno di conseguenza».

Il prossimo turno vedrà i biancorossi ancora impegnati in un anticipo: il match interno contro Varese (alla cui guida ieri ha esordito il nuovo coach Johan Roijakkers) si giocherà infatti alle 20 di sabato 22, in diretta Eurosport 2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA