La Federazione ferma per due giornate tutti i campionati di serie B

La decisione resa nota nella mattinata di ieri Rinviate le giornate che erano in programma il 16 e il 23 gennaio

reggio emilia. Dopo lo stop dalla serie C in giù, nel mondo del volley è arrivato anche quello alla serie B per due giornate.

La decisione è stata resa nota ieri mattina dalla Federazione Italiana Pallavolo che, si legge nella nota ufficiale, “valutata la situazione dell’attività sportiva in considerazione delle difficoltà causate dal perdurare dell’attuale contesto pandemico, ha stabilito il rinvio della dodicesima e della tredicesima giornata, programmate per il 16 e 23 gennaio”.


La Federazione continua spiegando che se saranno sospese amichevoli e tornei, potranno continuare invece gli allenamenti.

Nella nostra provincia saranno cinque le squadre a non scendere in campo: la serie B maschile dell’Ama San Martino, le serie B1 femminili della Tirabassi&Vezzali di Campagnola e della Fos Wimore Cvr e le due B2 delle scuderie Itarca Interclays Arbor e Rubierese Volley.

«Sfrutteremo questo tempo per cercare di recuperare i primi che si sono negativizzati - spiega il coach Cristian Bernardi dell’Ama San Martino, unica formazione di serie B maschile della nostra provincia che avrebbe dovuto affrontare prima Ravenna e poi Ferrara - la scorsa settimana, tra positività e isolamento, ci siamo allenati in sei, da lunedì invece siamo tornati a quota dieci. Rimangono ancora tre positivi, che speriamo di ritrovare al più presto. Il momento è delicato, le decisioni federali sono in continuo divenire: da parte nostra possiamo solo cercare di fare del nostro meglio per tutelare la salute di tutti e approfittare di questo tempo per far riprendere chi è dovuto restare a casa per parecchi giorni».

«Dopo aver giocato il girone di andata in tranquillità, ora come tutti dovremo essere molto attenti e flessibili per tornare al più presto alla normalità» conclude Bernardi.

Dalla Federazione forniscono anche dati allarmanti, facendo sapere che lo spostamento delle prossime due giornate si è reso necessario “alla luce dei sempre più continui rinvii, causati dal diffondersi del Covid, tenendo conto che a oggi sono addirittura 161 (di cui 149 nella sola ultima giornata) i match da recuperare nei campionati di B”.

Tra questi vi sono le gare non disputate dalle formazioni locali: pur avendo lasciato aperte le porte della serie B, infatti, delle cinque squadre locali nessuna ha avuto la possibilità di giocare nello scorso weekend.

Ora lo stop si prolunga d’ufficio, in attesa della nuova riunione federale già fissata per il prossimo mercoledì 19 gennaio. La riunione sarà destinata a “valutare ulteriormente la situazione e stabilire la nuova programmazione delle attività”.

F.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA