Contro l’Anversa la Unahotels ritrova il sorriso

Dopo le amarezze in campionato, i biancorossi ribadiscono il primato in coppa Il terzo successo di fila non garantisce però ancora il passaggio del turno

Linda Pigozzi

reggio emilia. Tre su tre.


Non pimpantissima ma in ogni caso vincente, la Unahotesl si sbarazza anche dei “giganti” belgi dell’Anversa ed esce dal campo esultando per la terza volta nelle tre gare disputate della seconda parte del torneo continentale.

Forti dei sei punti sin qui conquistati, i biancorossi continuano a dominare il girone J. Il terzo successo non porta però la certezza della qualificazione alla fase successiva della coppa Fiba. Per quella si dovrà attendere il 26 gennaio quando, proprio sulle tavole dell’Unipol Arena, si potrebbe già festeggiare fermando il team tedesco dei Merlins, ieri ko nell’arena ucraina del Kiev. Si vedrà. Di certo l’europa ha sempre più un sapore zuccherino per i reggiani. Nota positiva in una serata senza eclatanti acuti, è stata infatti la prova di Stevie Thompson.

Finito alla sbarra dopo una serie di gare da dimenticare, l’americano ha risposto dal campo specialmente nel primo tempo con una prestazione di sostanza, anche se non certo eccelsa. Ma c’è di che sorridere, sia chiaro.

Almeno nei primissimi miniti, però, il match con i belgi aveva avuto tutt’altro che un gusto dolce.

Contratto e improduttivo l’attacco reggiano non si sblocca infatti prima di due minuti. Lo fa con Hopkins, mentre Anversa macina punti con relativa facilità. Al 4’ i belgi vengono lanciati sul +5 dalla tripla di Mwema. Con avversari già in corsia di sorpasso e dovendo fare i conti con le polveri bagnatissime dei suoi, Caja s’affretta a fermare il gioco per un minuto. Il trend tristemente non cambia. Reggio spadella, Anversa sale. Lo fa sino al + 8 (2-10).

A metà quarto, la svolta.

Prima Thompson in avvicinamento e Olisevicius da tre poi, colmano buona parte del gap (7 a 10). Dall’arco colpisce ancora Thompson, quindi ci pensa Hopkins ad allungare il parziale reggiano a 10 a 0 portando per la prima volta avanti la Unahotels.

Anversa risponde aumentando la pressione. La mossa paga e presto Hands interrompe il break. Da lì si procede poi colpo su colpo. Al canestro del + 4 (24-20) infilato la 12’ da Filippo Baldi Rossi replica Tiby mettendo dentro dai 6.75 un tiro folle. Anversa resta dietro sino al 14’ quando, sfruttando le debolezze difensive reggiane, Donkor sgancia la bomba del 27 a 29.

Prontissima la Unahotels mette insieme in un soffio un violento 7 a 0. Crawford rimette il punteggio in perfetta parità quindi Olisevicius e Hopkins mettono la freccia: 34-29.

Reggio è ormai lanciata. Partendo da una difesa efficacissima, i biancorossi s’innalzano a +8 (43-55 al 19’) con la tripla del capitano Candi. E Anversa resta a quella distanza fino alla pausa lunga.

All’inizio della ripresa,poi, Johnson e Cianciarini ritoccano il vantaggio verso l’alto per un meritato - e rassicurante - + 11 (50-39). I belgi provano a rialzare la testa ma Reggio li butta nuovamente sotto la linea di galleggiamento. Dall’arco, Olisevicius dice presto +14 . Qui Reggio però non la chiude, dà imprevedibili segnali d’appannamento e non amministra al meglio il vantaggio. Anversa, al contrario, c’è e ne sa approfittare.

Il team belga s’affida a Tiby e Despalier e al terzo gong ha ridotto il divario sotto la doppia cifra (66 a 58).

Pur avendo perso smalto, Reggio fa uno sforzo difensivo bloccando fino al 33’ l’attacco ospite. Nel frattempo, Crawford strappa applausi ai pochi tifosi dell’Unipol Arena. L’americano mette una tripla impossibile, “cancellando” un paio di svarioni difensivi, dando il via alla nuova risalita reggiana. Ritrovato il ritmo, la Unahotels rimette dietro di 14 lunghezze (74-60) gli avversari, grazie alla brillantezza di Olisevicius, quindi - più per forza d’inerzia che per esplosività, la Unahotels chiude i conti.

L’ultima emozione è lo schiaccione con cui, al 39’, Johnson fa tremare il canestro e che va a suggellare un successo già virtualmente acquisito almeno da 4’.

Riassaporata in Europa la vittoria, domenica i biancorossi proveranno a farlo anche in campionato. Il team di Caja è atteso al posticipo serale, davanti alle telecamere di Raisport, nell’arena dell’Allianz Trieste, ieri sera vincente dopo una bella battaglia nel recupero con Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA