C’è l’Athletic Carpi sul cammino dell’ambizioso Lentigione

Alle 14.30 la Correggese chiamata a far bottino contro l’ostica Tritium L’incerottata Bagnolese si sposta sullo storico campo dell’Alcione Milano

Mara Bianchini

reggio emilia. Si torna in campo per l’ultimo impegno dell’anno alle 14,30 che vedrà ia Correggese impegnata in casa contro la Tritium mentre la Bagnolese si sposterà in casa dell’Alcione Milano.


I fari di questa 16ª giornata di campionato sono però puntati sulla partita di alta classifica fra Athletic Carpi e Lentigione con l’ex allenatore della Correggese Cristian Serpini che ritroverà da avversario il presidente Claudio Lazzaretti.

«Rivedrò non solo il presidente Lazzaretti - spiega Serpini - ma anche alcuni dei giocatori che ho avuto occasione di allenare. Credo sarà una bella partita. Non ci sarano sia La Vigna sia Canrossi che è alle prese con uno stiramento che fortunatamente non è grave. In forse sino all’ultimo c’è poi Agyemang che sarà però fra i convocati».

Dopo le reti siglate domenica scorsa ci si aspettano altre delizie da Lorenzo Staiti.

«Vedremo di provarci - spiega il centrocampista del Lentigione - domenica scorsa abbiamo visto che riusciamo a fare gol anche da fuori area e questo è sicuramente un ottimo segnale. Abbiamo archiviato però la vittoria e ci siamo concentrati sull’Athletic Carpi che è un’ottima squadra, una squadra tosta contro la quale dovremo fare una grande partita per riuscire a portare a casa il bottino pieno. Dobbiamo concentrarci su di noi, sul portare in campo le idee del mister e nel farlo sempre con grande umiltà perché non siamo una squadra presuntuosa ma una squadra che lavora e che rispetta l’avversario».

Ogni partita ha le sue inside e anche quella che vedrà impegnata la Correggese, al “Borelli” contro la Tritium, sulla carta ne ha parecchie.

«Le partite prima delle soste sono sempre le più complicate e pericolose - tiene a rimarcare il tecnico biancorosso Gabriele Graziani - perché si tende ad abbassare la concentrazione. Ci sono poi tante situazioni che ti possono poi sviare e levare attenzione per cui ho chiesto ai ragazzi un ultimo sforzo ovvero quello di rimanere sul pezzo per finire l’anno in bellezza».

«La Tritium - prosegue - è una buona squadra e da quando è stato cambiato l’assetto societario, il team si è rinforzato tanto che è riuscito a mettere a segno punti determinanti. Affronteremo avversari dalla grande velocità, dinamismo. Un po’ in tutti i reparti la Tritium schiera giocatori di categoria. Io recupererò Ba e Manuzzi dopo la squalifica mentre saranno ancora ai box gli infortunati Simoncelli, Rota e Lugli. Abbiamo un dubbio su Forte e vedremo in mattinata se schierarlo oppure no».

Chiuderà l’annata in esterna la Bagnolese che sarà impegnata in casa dell’Alcione Milano.

«Dobbiamo resettare la vittoria di domenica contro il Fanfulla - avverte l’allenatore Lauro Bonini - e raccogliere le forze per affrontare i milanesi. Sappiamo che andare a fare punti in un posto dove si è fatta la storia del calcio (l’Arena Civica di Milano, ndr) non sarà facile, ma ci proveremo».

«Purtroppo - conclude - le defezioni saranno tante. Agli infortunati Gareri, Lombardo, Leonardi, Cocconi, si aggiungono Buffagni, Bertozzini e Dembacay ragion per cui chi scenderà in campo dovrà farlo con la voglia di fare il meglio possibile. Andremo a giocarci la nostra partita poi vedremo cosa accadrà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA