La coppia Candi-Cinciarini ha messo le ali alla Unahotels

Gara dopo gara il play pesarese si sta confermando perfetta macchina da assist Il capitano sgravato dal compito di costruir gioco ha affinato le doti offensive

Adriano Arati

reggio emilia. Una partita esemplare. Può essere soddisfatta della prestazione di mercoledì sera con Saratov, la Unahotels, e non solo per la qualificazione al prossimo turno di Fiba Europe Cup.


La tripla di Johnson sulla sirena ha dato concretezza a una prestazione di grandissima attenzione e disciplina, oltre che di efficacia offensiva. Il tutto senza il miglior attaccante in assoluto, Olisevicius, e il miglior realizzatore di coppa, Strautins. Privo delle due ali piccole, elementi a cui si affida parecchio per la finalizzazione, il coach Caja ha ottenuto dai suoi giocatori il massimo, contro una squadra tosta e tecnica come Saratov, miglior attacco della competizione tenuto a 77 punti.

In attacco, poi, la serata di ispirazione al tiro da fuori ha risolto tanti problemi, ma va sottolineato come buona parte delle bombe messe a segno siano figlie di circolazione di palla e buone azioni collettive, non solo di ispirazione individuale.

Reggio ha chiuso con 16/34 dall’arco, quasi il 50%, e il trio Johnson (5/5), Candi (4/8) e Cinciarini (4/7) ha terminato con un impressionante 13/20, il 65%. Anche prima del cesto finale, Johnson ha approfittato alla perfezione degli spazi concessi sul perimetro, e il filotto di mercoledì gli regala anche il primo posto assoluto nella specialità, con il 70%, 7/10: con Saratov ha preso tante triple quanto nelle quattro gare precedenti.

Il plauso maggiore va alla coppia italiana Cinciarini-Candi. Il capitano si sta confermando sempre più come realizzatore, sgravato da compiti di regia può dedicarsi al tiro e, quando le difese sono costrette ad adeguarsi, a sfruttare gli spazi aperti nel pitturato. Senza contare la consueta difesa fisica e le accelerazioni in contropiede. Candi può pensare ai punti perché a costruire ci pensa un Cinciarini in forma smagliante, dominante con 16 punti e 14 assist. Le sue quattro bombe, arrivate con grande lucidità quando i russi toglievano altre soluzioni, hanno segnato il match, i tanti passaggi vincenti hanno alimentato tutti i biancorossi. E mandano Cinciarini sulla vetta della classifica della coppa, primissimo con 7.8 di media tallonato da Crawford, quinto con 6.2 assist a gara. Non male per la coppia reggiana. A oggi, Cinciarini è il miglior passatore della serie A e della Fiba Europe Cup, proprio per rispondere all’ipotesi che il carburante nel serbatoio fosse finito. In generale l’attacco gira senza problemi, la Unahotels è quarta per punti segnati (84 di media) e quinta per assist (20.4). Un altro dato che farà sicuramente piacere a Caja è quella della gestione delle azioni e delle palle perse, grande cruccio a settembre. In coppa Reggio lascia per strada 10.2 palloni per sera, solo altre due formazioni ne perdono meno nell’intero torneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA