Lo "Spartano" De Bianchi difende il titolo italiano Supergallo al pala Hockey

Luca Vecchi, sindaco di Reggio, fra Luca Rigoldi e Mattia "Lo Spartano" De Bianchi

Appuntamento da non perdere venerdì sera: il campione reggiano incrocia i guantoni con lo sfidante Luca Rigoldi

REGGIO EMILIA. «O mangi o vieni mangiato, e io voglio mangiare».
Ha fame Mattia De Bianchi, per tutti lo “Spartano”. Fame di vittoria e di successo, ed è per questo che si è affidato ad una massima del campione olimpico Marcell Jacobs per descrivere il proprio stato d’animo. Il titolo di campione italiano categoria Supergallo è in suo possesso dopo l’exploit dello scorso maggio a Brescia, ma stasera avrà l’occasione di mettere in palio la cintura nella sua città: la grande boxe torna a Reggio Emilia, con il pala Fanticini che ospiterà una grande notte di pugilato.
In palio due cinture: oltre a quella in possesso dello stesso De Bianchi, ambita dallo sfidante Luca Rigoldi, combatteranno per il titolo dell’Unione Europea Superpiuma il detentore pisano Nicola Henchiri e lo spagnolo Juan Gomez.

Lo Spartano è consapevole dei propri mezzi e sa di avere una grande occasione, giocando in casa e davanti finalmente ad un pubblico che si annuncia numeroso (sono attese in via Paterlini circa 600 persone, il 60% di quanto consentito). L’avversario non è però da meno, e dichiara di essere sbarcato in Emilia con l’idea di recuperare il terreno perso. Il pubblico avverso non lo spaventa, del resto si è laureato campione d’Europa in Francia con il tifo contro.
«Siamo onorati di poter ospitare questo grande momento di pugilato - ha dichiarato il sindaco Luca Vecchi nel presentare l’evento - non accadeva da tempo un match di boxe così importante sul nostro territorio; vanno dati meriti all’organizzazione, sottolineando la nostra totale disponibilità a sostenere i grandi eventi sportivi come già accaduto con il calcio, l’handbike, la mille miglia e come faremo con il ciclismo: in questo modo si promuove anche la città».
Vecchi ha augurato ai pugili le migliori fortune, riservando due parole in più per il talento di casa: De Bianchi portava a domicilio la pizza al primo cittadino, e col tempo è nato un rapporto di simpatia e reciproco rispetto.
«Ringrazio il tecnico Michael Galli perché con grande ostinazione ci ha chiesto di ospitare questo incontro- le parole dell’assessore allo sport Raffaella Curioni - vi abbiamo seguito da lontano a Brescia lo scorso maggio, ora faremo il tifo tutti insieme per Mattia. C’erano altre città disponibili ad ospitare i due incontri, e il fatto che sia stata scelta Reggio Emilia ci fa molto piacere. Valorizzare la città e lo sport è quello che ci siamo prefissati come amministrazione. Questi eventi sono anche il simbolo della ripartenza dopo un periodo difficile: confidiamo in un’altra grande serata di grande sport».
«Vuol essere un premio anche per la boxe reggiana, che incarna valori importanti - ha rimarcato Mauro Rozzi, presidente della Fondazione per lo Sport- in questo momento progettare eventi di questo tipo non è per niente facile, e di conseguenza da parte nostra abbiamo fatto il possibile per agevolarlo».
«Questo weekend - ha detto Mario Loreni, presidente della Promo Boxe Italia società organizzatrice - c’è Reggio nel calendario italiano ed europeo, sarà un evento che resterà nei ricordi dei presenti. Abbiamo venduto biglietti anche da Sicilia e Sardegna dunque sarà un incontro nazionale a tutti gli effetti una gara nazionale».