La Unahotels piega la Fortitudo e continua a sognare

Stevie Thompson in azione nel match di Supercoppa contro la Fortitudo

I biancorossi possono qualificarsi alla fase finale del torneo andando a vincere lunedì sera a Venezia con uno scarto superiore ai 5 punti

REGGIO EMILIA. Rimane in lizza per la Supercoppa la Unahotels. La formazione reggiana supera per la terza volta consecutiva la Fortitudo nel penultimo turno del girone di qualificazione, sale a 4 punti e domani sera a Mestre con l’imbattuta Venezia si giocherà il passaggio alla fase finale della Supercoppa. Per approdare all’ultimo atto ospitato proprio dalla Unipol Arena, i biancorossi dovranno vincere con almeno 5 punti di scarto, così da ribaltare il 71-75 rimediato all’andata. La formazione di Caja ha fatto il suo dovere, faticando comunque parecchio contro una Fortitudo pronta quantomeno a giocarsela dopo tre sconfitte filate. Il punteggio finale in questo senso è bugiardo, per 20’ i bolognesi hanno condotto le danze appoggiandosi a un ottimo Benzing prima di cedere progressivamente alla maggior solidità Unahotels. L’allungo decisivo è arrivato alla fine del terzo quarto, quando due triple di Thompson hanno portato al 63-49. Da lì Reggio non si è più voltata, arrivando sino al + 21 prima di mollare la presa. I biancorossi hanno mostrato maggior attenzione alla gestione del pallone, pagando però la serata di mira non eccezionale; in compenso, hanno lavorato benissimo a rimbalzo offensivo, creandosi tante seconde occasioni. Note di merito per un energico Johnson e per un concretissimo Strautins, le punte Olisevicius e Thompson hanno viaggiato a fiammate mettendo comunque i cesti buoni nelle fasi delicate.