La questura ci ripensa e riapre la prevendita ma per il derby rispolvera la tessera del tifoso

Via libera alla vendita dei 600 biglietti rimasti per Reggio ma per acquistarli servirà una fidelity card

REGGIO EMILIA. «Sono mortificato, penso ai tifosi che da due anni aspettano questo momento. La decisione di permettere la vendita dei biglietti solo a chi ha la tessera del tifoso è ingiusta e inutile». C’è tanta amarezza nel commento, a botta calda, del presidente della Reggiana Carmelo Salerno. «Credo – dice ll numero uno granata – che questa decisione, oltre a esser priva di logica, penalizzi il calcio prima ancora della Reggiana».

Difficile da capire, ma bisogna adeguarsi se si vuole acquistare uno dei seicento biglietti rimasti per il derby Modena-Reggiana in programma lunedi’ alle ore 21. Ora per poter avere il prezioso tagliando occorre avere anche la Fidelity Card, quella tessera arancione che era stata emanata dalla vecchia Ac Reggiana e che in molti hanno buttato dopo il fallimento del club o perché era già scaduta. L’Audace Card, che aveva sostituito quella Fidelity Card non è valida. Chi vorrà acquistare il biglietto dovrà quindi recarsi in sede questa mattina e dalle 10.30 potrà rinnovare se mai avrà ancora la Fidelity o sottoscrivere gratuitamente la nuova tessera e poi acquistare il biglietto in una rivendita autorizzata o sul sito online Vivatiket. Il prezzo è sempre di 16 euro compresi i diritti di prevendita. È bene rimarcare che in passato la Fidelity Card aveva un costo di 10 euro ma visto il disagio procurato ai tifosi granata, la Reggiana ha deciso di farlo gratuitamente.


Chi invece ha acquistato per tempo il biglietto, prima dello stop del Gos, potrà accedere allo stadio Braglia anche senza la Fidelity card ma solo mostrando il green pass.

LE RIVENDITE

I biglietti sono in vendita sul circuito Vivaticket Italia nelle rivendite autorizzate e on-line: bar tabacchi Kukkuma piazzale Atleti Azzurri d’Italia, 5 c/o I Petali Reggio Emilia; edicola Bertola Graziano via Gorizia, 45 Reggio Emilia; edicola Tricolore via Regina Margherita, 20 Reggio Emilia; nuovo teatro San Prospero via Guidelli, 5 Reggio Emilia; tabaccheria Dama via Dalmazia, 11/B Reggio Emilia; tabaccheria Scandellari Lorenzo via del Gattaglio, 28/A Reggio Emilia; edicola di Martini Gianluca piazza Garibaldi, 4/A Bagnolo in Piano; tabaccheria Centrale via Venturi, 93/B Bibbiano; tabaccheria Borciani via Gramsci, 64 Castelnovo di Sotto; Trovituttonline viale Veneto, 1/B Correggio; Va Pensiero piazza Bentivoglio Gualtieri; il Tabaccone piazza Repubblica, 41 Montecchio Emilia; tabaccheria la Matildica piazza Garibaldi, 1/A Quattro Castella; Trovituttonline corso Repubblica, 32 Rolo; spazi di Viaggi via Rocco Chinnici, 3 – interno 5/A Rubiera e Centro Video Taroni via Mazzini, 21Scandiano.

LA VICENDA

Per capire cosa è successo e anche le varie contraddizioni occorre riepilogare i fatti: martedì il Modena ha aperto la prevendita ai tifosi reggiani, dato che l’Osservatorio nazionale per le manifestazioni sportive nella riunione del 25 agosto aveva solo dato l’indicazione di riservare ai tifosi di Reggio Emilia la possibilità di acquistare i biglietti nel settore ospiti e in nessun altro settore. Mercoledì alle 19 il Gos di Modena ha sospeso, all’improvviso, la vendita dei biglietti ai tifosi reggiani per il settore ospite. Fino a quel momento erano venduti 998 tagliandi.

Ieri pomeriggio, sempre il Gos di Modena seguendo le nuove direttive dell’Osservatorio ha riaperto la vendita dei biglietti mettendo come ulteriore restrizione la vendita a solo chi è in possesso della Fidelity Card senza tenere conto che a Reggio Emilia per il fatto che la Reggio Audace era ripartita dalla serie D e la nuova tessera, dove eventualmente caricare l’abbonamento, non è ritenuta valida. Per questo motivo già nella giornata di ieri alla sede della Reggiana erano al lavoro per rilasciare, contestualmente ai biglietti, anche una nuova fidelity card, riesumata per l’occasione del derby più atteso.

W.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA