La Unahotels presta a Biella i giovani Porfilio e Soviero

Lì i due esterni potranno avere minuti e responsabilità, necessari per crescere. Reggio continua a sfoltire l’organico in vista della prossima stagione

REGGIO EMILIA. Inizia a sfoltire l’organico la Unahotels. La società biancorossa ha definito il prestito annuale a Biella in A2 di due dei propri giovani esterni più interessanti, la guardia Carlo Porfilio e il play-guardia Jacopo Soviero, entrambi controllati da Pallacanestro Reggiana con contratti pluriennali.

Per entrambi sarà un’occasione preziosa per fare esperienza e vivere le prime vere responsabilità a livello professionistico. Biella, una realtà storica della pallacanestro italiana, arriva da un periodo non facile a livello societario, solo poco tempo ha confermato la propria partecipazione all’A2 dopo aver valutato una rinuncia dettata principalmente da ragioni economiche. I piemontesi dovranno costruire la rosa con risorse relative, puntando su giovani desiderosi di mettersi in mostra, e in questo quadro Porfilio e Soviero potranno avere le loro opportunità nella formazione guidata dal nuovo coach Andrea Zanchi.


Per Porfilio, esterno con doti atletiche notevoli, potrebbero aprirsi le porte del quintetto o quantomeno un ruolo importante nella rotazione base, così come Soviero avrà sicuramente spazio nel pacchetto esterni. I due ventenni hanno disputato gli ultimi anni di giovanili a Reggio prima di firmare un contratto professionistico con la società biancorossa ed essere inseriti in prima squadra.

Porfilio ha disputato l’ultima stagione con la Unahotels, convocato per 26 gare e sceso in campo contro Treviso e Virtus Bologna. Soviero, uno dei riferimenti tecnici e morali della squadra Under 19 che nel 2020 ha perso la finale della Next Gen Cup prima della sospensione dei campionati, viene invece dalla sua prima annata in prestito, al Bologna Basket in serie B, conclusa con 7.9 punti, 3.7 rimbalzi e 3.2 assist in 23’ di media.

La rinnovata e giovanissima Biella rappresenta per entrambi una buona piazza in cui farsi mettersi alla prova, conquistare spazio e permettere anche a Pallacanestro Reggiana di fare valutazioni a lungo termine. Nelle scorse settimane, la società ha risolto il contratto con il lungo Alessandro Vigori e completato l’operazione per il prestito dell’esterno Alessandro Cipolla all’Urania Milano sempre in A2. Rimane da definire il futuro di Federico Bonacini e del promettente esterno Marco Giannini. Anche per loro, o per almeno uno dei due, potrebbe aprirsi la strada del prestito.

La Unahotels necessiterà di sei italiani con contratto professionistico, i quattro certi sono Candi, Diouf, Baldi Rossi e Strautins, gli ultimi due posti verranno occupati da chi eventualmente rimanesse a Reggio e da alcuni degli altri ragazzi del vivaio, come Maddaloni, Carta, Soliani e Codeluppi, che potrebbero seguire il percorso fatto dai loro predecessori siglando il primo contratto professionistico. A giugno anche loro hanno lavorato con Caja e Fucà nella fase conclusiva degli allenamenti biancorossi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA