La Unahotels manda Cipolla a farsi le ossa in serie A2

Il 21enne in prestito alla Urania Milano per proseguire il percorso di crescita Coach Caja sta valutando i giovani biancorossi per capire chi è già pronto

Adriano Arati

REGGIO EMILIA. Iniziano le manovre in uscita. Nella giornata di ieri Pallacanestro Reggiana ha ceduto in prestito il 21enne esterno Alessandro Cipolla all’Urania Milano, impegnata nel prossimo campionato di serie A2.


Il play-guardia cresciuto nel settore giovanile biancorosso è un professionista dal 2019, anno in cui ha siglato un contatto quadriennale con l’allora Grissin Bon ed ha trascorso la stagione come componente della prima squadra.

L’atleta rimane sotto controllo Unahotels sino al 2023, il piano societario è quello di fargli trascorrere un altro periodo in una squadra dove possa avere spazio e responsabilità per voi rivalutare il percorso fra dodici mesi. Anche nel 2020-21 Cipolla è stato mandato in prestito, prima alla Stella Azzurra Roma in serie A2, dove ha disputato 17 match, e poi a Cividale del Friuli in serie B, alla UEB Gestesco di coach Stefano Pillastrini in compagnia di Alessandro Vigori.

Ora va in Lombardia, non lontano dalla Desio in cui è nato e in cui ha giocato sino ai 15 anni, prima del trasferimento a Reggio, nelle rappresentative Under coordinate da Andrea Menozzi. Nel 2019, il salto in A in una Pallacanestro Reggiana che necessitava di un minimo di sei professionisti per la formula del “sei più sei”.

La Unahotels è chiamata a diverse scelte sui tanti giovani sotto contratto, alcuni rimarranno alla casa madre per rimpolpare la rosa e avere il minimo di italiani tesserati, affiancando Candi, Baldi Rossi, Strautins e l’altro ragazzo di casa Momo Diouf, sicuro di rimanere in rosa e impegnato in questi giorni con la Nazionale Under 20.

Altri atleti però andranno in prestito, così da poter accumulare esperienza e mettersi in mostra, sia in prospettiva immediata sia per i loro futuri percorsi di carriera. L’elenco comprende, oltre a Cipolla, i vari Soviero, Giannini, Vigori, Porfilio oltre a Bonacini, un “veterano” con un paio di anni in più che dopo una stagione con spazio ridotto nella massima serie ambirebbe probabilmente ad un impiego più ampio e costante in A2 per lanciare definitivamente il proprio profilo. Tutti questi elementi biancorossi sono stati valutati anche da coach Caja nel periodo di allenamento collettivo di giugno, assieme agli altri aggregati dalle giovanili e a giocatori chiamati per una sorta di provino prolungato, nelle prossime settimane si definiranno i dettagli delle nuove partenze.

Nel frattempo, arrivano notizie sul fronte degli sponsor, il Basket Pool biancorosso registra il primo nuovo innesto nel gruppo di aziende partner. Si tratta dell’agenzia immobiliare Media Case Real Estate di Scandiano, guidata dal titolare Guido Ziribotti, spinto all’ingresso dall’amicizia e dal rapporto professionale ormai consolidato con uno dei soci di Pallacanestro Reggiana, Graziano Sassi. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA