Elegar e Johnson ancora lontani da Reggio

I costi elevati stanno frenando le trattative per il ritorno alla Unahotels dei due lunghi graditi al coach Caja

Linda Pigozzi

REGGIO EMILIA. Tanti i profili seguiti, tanti i contatti in corso ma non sono ancora moltre le certezze per quanto riguarda la nuova Unahotels.


Fra gli esterni per ora sono tre: il capitano Leonardo Candi e i nuovi acquisti Bryant Crawford, play/guardia all’esordio in Italia, e l’ala piccola lituana Olivier Olisevicius, entrambi freschi di firma con la Pallacanestro Reggiana.

Nel reparto mancano ancora le due pedine più importanti: il regista e la guardia tiratrice titolari. Nelle ultime ore è rimbalzato il nome di Olivier Hanlan, play/guardia che in maglia Iraklis aveva colpito lo staff tecnico reggiano quando aveva incrociato i biancorossi in FIBA Europe Cup.

Il giocatore non è però l’unico che la Pallacanestro Reggiana sta monitorando: il club è infatti deciso a trovare gli elementi perfetti per quelli che sono due ruoli-chiave del quintetto.

Per questo motivo, il ds Filippo Barozzi e responsabile scout Michele Talamazzi continuano a scandagliare il mercato per individuare validi profili da sottoporre poi al giudizio dell’head coach Attilio Caja.

Già noti invece gli obiettivi di mercato nel settore lunghi.

Sotto contratto sono già Filippo Baldi Rossi e il giovane talento Momo Diouf, attualmente impegnato con la nazione maggiore negli allenamenti in preparazione alle imminenti Olimpiadi di Tokio. Diouf non è parte della lista di giocatori che il ct Sacchetti porterà in Giappone, ma una volta conclusi gli allenamenti si unirà all’Under 20 azzurra.

Pur continuando l’opera di scouting a pieno ritmo, lo staff ha già individuato i due giocatori adatti a completare il pacchetto: gli ex Justin Johnson e Frank Elegar.

Con Johnson la trattativa è in corso anche se a ieri c’era ancora una certa distanza fra le parti. Le richieste dell’ala statunitense restano infatti ancora piuttosto altine rispetto a quanto la società di via Martiri della Bettola è disposta a spendere.

Perso Tyler Cain - primissima scelta del coach Attilio Caja che già a Varese ne aveva fatto il perno difensivo del team - finito a rimpolpare l’ambiziosa neo-promossa Tortona, è tornato di grande attualità il nome di Elegar. Il centro newyorkese viaggia a cifre elevate e a pressarlo ci sono ora un paio di club coreani con grande disponibilità. Se, come sembra, la Pallacanestro Reggiana giocherà ancora la Fiba Europe Cup (l’ufficialità è attesa a giorni), la soluzione reggiana si farebbe particolarmente allettante.

Per Elegar e non solo per lui.

Sul fronte giovani sotto contratto, è ancora apertissima la posizione di Alessandro Vigori - reduce da un infortunio - che potrebbe restare come quinto lungo quanto andare in prestito nelle serie minori.

Escluso il ritorno alla corte dell’ex Pillastrini a Cividale, in serie B, Vigori è comunque sul mercato.

Come lui, lo sono anche gli altri giovani Carlo Porfilio e Alessandro Cipolla (pure per l’esterno milanese è escluso il ritorno a Cividale).

Probabile destinazione A2 per Federico Bonacini - nella rosa dell’ultima stagione - anche se la decisione definitiva sui prestiti spetterà al coach Caja che ha avuto modo di vedere tutti i ragazzi legati al club all’opera negli allenamenti del mese di giugno. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA