La Regia scommette su Sorrentino e stringe per un attaccante e un difensore di livello

Il ds Tosi ha due colpi in canna per il mercato granata Unica incertezza in vista del ritiro è Lorenzo Libutti

Wainer Magnani

reggio emilia. La Reggiana ha trovato l’accordo con un difensore centrale di 30 anni e una seconda punta ma per poterli ufficializzare deve aspettare che i diretti interessati riescano a svincolarsi dalla società di appartenenza.


Per questo motivo il ds Doriano Tosi mantiene il massimo riserbo sui nomi per non mettere in difficoltà gli stessi atleti che devono raggiungere l’accordo per svincolarsi, passaggio fondamentale prima di arrivare alla firma sul contratto con la Reggiana.

In ogni caso saranno due pedine che andranno a completare il mosaico dell’undici titolare che ha in mente Aimo Diana, poi si tratterà di andare a rifinire l’organico con le alternative nei vari ruoli, anche in base alle eventuali partenze.

È in questa logica che la Reggiana ieri ha ufficializzato (contratto biennale) l’attaccante esterno Daniele Sorrentino, 24 anni, con un passato nei dilettanti e negli ultimi due stagioni in serie D. Si tratta di una seconda punta mancina che l’anno scorso è stato il vero trascinatore della Caronnese in serie D, esploso con la maglia dei rossoblu del Varesotto (12 gol in 23 presenze), dopo aver militato sempre in Lombardia nell'Asola, nel Breno e nel Montichiari (con i bresciani ben 21 gol in Eccellenza), scalando le categorie dalla Promozione fino alla serie D.

Lo scorso anno ha realizzato 20 gol e 4 assist con il Lornano Badesse in 33 partite. Una classica scommessa che potrebbe rivelarsi piacevole: un attaccante veloce e rapido che si è fatto strada a suon di gol nei campionati dilettantistici.

«Sono entusiasta di iniziare il mio percorso in questa gloriosa società e nella bellissima città di Reggio Emilia. – ha commentato Sorrentino –. Sono un attaccante duttile, dotato di buona tecnica e velocità; mi piace attaccare lo spazio e sacrificarmi per la squadra. Non vedo l’ora di partire per il ritiro e di giocare davanti ai tifosi della Reggiana. Ringrazio il direttore sportivo Tosi, il presidente Salerno e il mister Diana per l’importante opportunità e sono motivato, carico al massimo per iniziare questa mia prima esperienza da calciatore professionista».

Sorrentino non sarà l’unico giovane di belle speranze che sarà aggregato alla squadra che salirà in ritiro a Carpineti. Oltre a qualche ragazzo della Primavera2 di Abbruscato saliranno in Appennino anche dei giocatori in prova.

La Reggiana, in questa fase di mercato, è ancora in attesa di trovare una soluzione per quei centrocampisti che hanno chiesto di poter mantenere la categoria ma che al momento si tratta solo di un desiderio senza che questo pensiero si sia trasformato in una trattativa vera e propria. L’unica richiesta concreta è quella che ha presentato l’Ascoli per Lorenzo Libutti ma al momento non collima con le richieste della Reggiana. L’impressione, abbastanza consolidata, è che Varone, Radrezza, Del Pinto e Rossi saranno regolarmente presenti al raduno di lunedì prossimo. Unica incertezza è per Lorenzo Libutti se l’Ascoli dovesse rilanciare ma al momento non ci sono segnali in questa direzione.

È chiaro che la Reggiana ha già pronte le alternative se ci saranno delle uscite a livello di centrocampo ma nel frattempo il ds Tosi sta cercando di mantenere viva la trattativa con il Renate per portare Francesco Galuppini alla Reggiana cercando anche di vincere la concorrenza, presunta o reale, del Modena. Galuppini, nel progetto tattico di Diana viene inquadrato come trequartista alle spalle delle due punte e quindi potrebbe essere l’alternativa a Radrezza. Stesso discorso per il centrocampista Elvis Kabashi ma il Renate per il momento ha fatto delle richieste che sono fuori dalle possibilità del club. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA