Il reggiano Andrea Ancelotti finisce nel mirino di Pistoia

Il club toscano lo vorrebbe come centro titolare L’ex biancorosso De Vico piace sia alla società pistoiese sia a Verona dell’altro ex Frosini

reggio emilia. Nel finale settimana del basket italiano dominato dai due primi acquisti stranieri della Unahotels, non si sono ovviamente fermate le trattative anche sugli altri fronti.

Al centro delle voci sono finiti anche due ex biancorossi, il centro reggiano Andrea Ancelotti e l’ala Nicolò De Vico. Dopo una stagione iniziata in A a Brescia e conclusa in A2 a Treviglio, Ancelotti è inseguito da Pistoia, sempre nella seconda serie, che vorrebbe puntare su di lui come centro titolare. L’ambiziosissima Udine, dopo aver sfiorato la promozione nella finale con Napoli, insegue Nicolò De Vico e pure l’ex Nazionale Davide Pascolo, uscito dal contratto con Trento. Su De Vico c’è anche Verona, dove il mercato è gestito dall’uomo che ha portato l’ala lombarda a Reggio, Alessandro Frosini.


Sabato Tortona ha formalizzato l’ingaggio dell’oggetto del desiderio reggiano, il centro Tyler Cain, che poco prima aveva esercitato la clausola di uscita presente nel suo accordo biennale con Pesaro. Cain era inseguito da Reggio e dalla Fortitudo, Tortona ha avuto la meglio grazie a un’offerta economica molto ricca, e altri colpi potrebbero arrivare. La famiglia Gavio, titolare del colosso europeo delle infrastrutture e proprietaria della società piemontese, vuole fare subito sul serio.

Perso Cain, a Pesaro si vorrebbe puntare sull’usato sicuro vicino al ferro. I marchigiani sono vicini al lungo polacco con passaporto italiano Jakub Wojciechowski, nell’ultimo anno a Milano, e come centro titolare si guarda al poderoso nigeriano John Egbunu, che ha chiuso la stagione a Varese garantendo fisicità e intimidazione. Sul fronte esterni, assieme ai confermati Tambone e Delfino, si guarda alla guardia Usa Vee Sanford. Varese e Sassari, infine, sarebbero entrambe sulle tracce di John Petrucelli, guardia/ala statunitense impegnata in Germania nel 2020/21 che a breve potrebbe ottenere il passaporto italiano. —

A.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA