Per tre anni idolo del Bigi Polonara MVP con la Serbia

reggio emilia. Achille Polonara (e con quel nome non poteva che essere così), è uno degli eroi del periodo più entusiasmante della storia della Pallacanestro Reggiana, titolare fisso e presenza indispensabile della squadra che ha raggiunto due finali scudetto e conquistato la Coppa Italia.

Arrivato nel 2014 nell’allora Grissin Bon dopo un eccellente biennio a Varese, è diventato il lungo di riferimento in una formazione ricchissima di talento ma spesso alle prese con infortuni vicino al ferro.


“Polonair” era l’unica garanzia, 35’ di media lottando, saltando, stoppando, difendendo su ali come su centri e garantendo giocate spettacolari sopra al ferro con la sua esplosività.

Dopo Reggio ha vissuto un altro proficuo biennio a Sassari dal 2017 al 2019 prima del grande salto, il Baskonia Vitoria con cui ha vinto la Liga e fatto faville in Eurolega come riferimento concreto ed efficace, migliorando in tutti gli aspetti del gioco.

Ora lo attende una nuova avventura a Instanbul targata Fenerbahce. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA