«Ho deciso di restare per l’ambiente, il coach e l’ambizione del club»

L’opposto Suraci vestirà ancora la maglia della Conad «Giocare con Garnica era un’occasione da non perdere»

Francesca Manini

reggio emilia. Seconda conferma importante in casa Conad Volley Tricolore: insieme a Morgese rimane anche il secondo opposto Antonino Suraci.


Classe 1996 per due metri esatti di altezza, il “posto due” varesotto, cresciuto nella Yaka Malnate e poi volato in A2 con la Pool Libertas Cantù, ha scelto di restare alla corte del coach Vincenzo Mastrangelo dove lo scorso anno ha trovato più di un’occasione per mettersi in mostra.

«Cosa mi ha convinto a restare? Tutto - spiega Suraci – in primis l’ambiente fantastico che ho trovato a Reggio, la società è ben organizzata e composta da persone molto competenti. Fondamentale è stata poi la conferma del coach Mastrangelo, davvero capace di curare ogni singolo giocatore, e del suo staff: a convincermi definitivamente la rosa di giocatori che la società sta allestendo, quando ho saputo che Garnica sarebbe stato alla regia della squadra mi sono detto che non mi sarei lasciato sfuggire l’opportunità di giocare con lui».

Tra le bombe di mercato per la prossima stagione, c’è stato infatti l’annuncio del ritorno dell’alzatore argentino al palleggio.

Il primo opposto sarà invece Diego Cantagalli ma Suraci è pronto ad accendere una sana competizione per ritagliarsi sempre più spazio come ha fatto lo scorso anno con Giacomo Bellei.

«Come l’anno scorso voglio dare il massimo mettendomi al servizio del gruppo - aggiunge lo schiacciatore - allo stesso tempo so di dover migliorare la mia parte emotiva, cercando quella giusta freddezza che l’anno scorso durante i tie-break mi è venuta un po’ a mancare. Sarà forse banale ma l’augurio che faccio a tutto il movimento è invece quello di ritrovare il pubblico nei palazzetti, il che darebbe grande beneficio alle società come a noi giocatori. I tifosi sono importantissimi in casa come in trasferta, dove il tifo contrario ti carica e ti sprona a fare del tuo meglio. Sono davvero felice di passare un altro anno a Reggio, ho tanto da imparare dagli insegnamenti di Mastrangelo e dei giocatori più esperti».

Nel frattempo, voci di corridoio vorrebbero la conferma di Scopelliti e Sesto al centro, mentre il terzo centrale Mattei ha firmato per il ritorno a Siena insieme all’alzatore Pinelli. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA