Barozzi: "La nuova Unahotels avrà una forte identità"

Filippo Barozzi, nuovo direttore sportivo della Pallacanestro Reggiana

Il direttore sportivo biancorosso fresco di nomina traccia le linee della nuova squadra

REGGIO EMILIA. Dopo che il ruolo era rimasto scoperto per più di 12 mesi, in seguito alla separazione con Alessandro Frosini, la Pallacanestro Reggiana ha nominato Filippo Barozzi direttore sportivo della Unahotels.
Trentuno anni, baisano doc, Barozzi assume il nuovo ruolo nella sua decima stagione in seno alla Pallacanestro Reggiana.
Arrivato nell’estate del 2012, nel corso delle stagioni, è stato team manager, direttore operativo e fino a ieri quello di direttore generale del club. Ora la nuova nell’area sportiva anche se in realtà Barozzi aveva già ottenuto ampie deleghe sul mercato dopo l’uscita di scena di Frosini. Ad aiutare il neo-direttore sportivo nel lavoro di scout sarà il confermatissimo Michele Talamazzi, arrivato in biancorosso la scorsa stagione dopo la pluriennale esperienza a Cremona.

La scelta di Barozzi ricade nell’arcinota filosofia societaria di dare continuità in azienda. Con lo spostamento di Barozzi nell’area sportiva, il club è ora a caccia di un responsabile marketing che vada a supportare l’ad Alessandro Dalla Salda.
«Abbiamo deciso, in un’ottica di riposizionamento dell’organigramma aziendale, di nominare Filippo Barozzi nuovo direttore sportivo del club - chiarisce l’amministratore delegato Dalla Salda - una scelta che segue una logica di continuità, dando fiducia ad un dirigente giovane, motivato e responsabile che, seppur ancora in fase di crescita, riteniamo abbia tutte le caratteristiche di serietà, affidabilità e competenza per fare un ottimo lavoro in una realtà che conosce molto bene».
«Ringrazio la società per la fiducia ed entro in questa nuova sfida con decisione, senso di responsabilità e con la passione che mi ha sempre contraddistinto - dichiara Filippo Barozzi - il nostro obiettivo sarà quello di costruire una squadra che abbia in primis una forte identità e che possa dare tante soddisfazioni ai nostri tifosi».
Barozzi è già al lavoro per stilare la lista dei giocatori papabili per la nuova Unahotels.
Per quanto i soci ancora debbano definire con precisione il budget per costruire il team, l’idea ispiratrice sarà quella di reperire elementi mediamente giovani per conferire alla nuova squadra atletismo e futuribilità.
Meno “usato sicuro”, quindi, ma giocatori emergenti e di talento su cui poter impostare anche un progetto tecnico sul medio o lungo termine.
Logicamente, con i campionati che debbono ancora concludersi, le ricerche sono appena iniziate e, salvo sorprese, novità non sono attese all’orizzonte.