Reggiana affondata nel finale: al Granillo un ko che fa malissimo

I granata rispondono al gol iniziale di Montalto con Kargbo, ma a pochi minuti dal termine subiscono il raddoppio della Reggina

REGGIO EMILIA. La Reggiana lotta, recupera lo svantaggio iniziale ma nel finale subisce il gol del ko. E come se non bastasse, trova il 2-2 che viene però annullato per un fuorigioco dubbio.

La squadra di Alvini resta al terzultimo posto, a una lunghezza dal Cosenza (anch’esso sconfitto, a Pisa), ma vede scappare l’Ascoli a più sei.

I granata in avvio di gara confermano le loro cattive abitudini. Gol subito alla prima occasione e nei minuti iniziali. Al 5’ Montalto porta in vantaggio i calabresi di testa sugli sviluppi di un angolo battuto dalla sinistra.

Il difensore della Reggiana Ajeti prova a replicare, sempre di testa da calcio d’angolo, ma schiaccia troppo e la palla supera la traversa.

Nel recupero di primo tempo il pareggio: Kargbo riceve una grande palla da Laribi, sulla sinistra, elude l’intervento di Del Prato e poi trova l’angolino lontano con un tiro rasoterra da posizione defilata.

Nella ripresa i ritmi si abbassano e le occasioni latitano. Al 67’ Alvini manda in campo Radrezza per Laribi e al 73’ Ardemagni per Rossi. La Reggiana, con l’ingresso del giocatore del Frosinone, si schiera dunque con due punte di ruolo nel tentativo di aumentare il peso in attacco.

All’81’ Muratore esce per crampi e viene rilevato da Lunetta. Infine Espeche dà il cambio a Varone.

Nel finale arriva la rete dei calabresi. All’87’ Rivas viene messo davanti a Venturi da una sponda area di Liotti e buca la porta della Reggiana.

La squadra di Alvini reagisce e qualche istante dopo è Kirwan ad avere la palla buona di testa: ma la sfera va di poco sopra la traversa. Allo scadere Lunetta realizza il 2-2 ma l’arbitro annulla per un fuorigioco che dai replay non sembra esserci.