La Reggiana perde anche il suo capocannoniere

Mazzocchi ha subito un trauma vertebrale nella partita con l’Empoli: per lui la stagione potrebbe già essere finita

Jacopo Della Porta

REGGIO EMILIA. È il capocannoniere della Reggiana e uno dei pochi che vede la porta da dentro e fuori l’area. Purtroppo, nel rush finale per la salvezza Simone Mazzocchi non ci sarà.


L’attaccante 22enne, che è in prestito dal Sudtirol, si è infatti fatto male nella partita con l’Empoli.

Era entrato a inizio ripresa, al posto di Luca Zamparo, è poco dopo è rimasto vittima di una brutta caduta. Dopo un minuto e 50 secondi la punta si è lanciata su un pallone vagante, per contenderlo a Nikolaou ha saltato (forse si aspettava di trovare l’opposizione del difensore azzurro, che invece si è scansato) ed è caduto rovinosamente sul fianco destro.

Ieri la Reggiana ha comunicato che il giocatore ha subito un trauma vertebrale a livello lombare. «La risonanza magnetica e la tac eseguite nelle ultime ore hanno confermato la frattura del processo trasverso di una vertebra lombare con edema muscolare che costringerà l’atleta allo stop».

Mazzocchi, rende noto sempre la Reggiana, sarà seguito dallo staff medico con regolari controlli e le sue condizioni saranno rivalutate fra venti giorni.

Dunque, considerando che l’ultima partita della stagione regolare si giocherà il 7 maggio, sarà difficile rivedere il capocannoniere, se non negli eventuali playout.

L’attaccante, dopo una partenza a razzo, ha vissuto un periodo di flessione (ultimo gol a Cittadella il 20 febbraio). Questo però dipende anche da altri fattori. Mazzocchi è micidiale in area, dove però la squadra arriva di rado.

Negli ultimi tempi il 22enne era in grande crescita e con il Brescia aveva anche trovato un gol che è stato annullato ingiustamente dall’arbitro.

Ora in questo finale di stagione toccherà ad Ardemagni, Kargbo e Zamparo (tre reti in totale fino ad ora) fare i gol che sono mancati ai granata da inizio campionato. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA