Il Bagnolo cade a Signa ma mostra segnali di ripresa rispetto alle gare precedenti

BAGNOLO. Bagnolo non fa punti ma in casa del Lastrigiana Firenze manda qualche segnale di vita. Dopo la bruttissima partita di sabato scorso a Genova (dove è stata sconfitta 5-1 dal Lavagna), la giovane formazione di mister Orlando D’Alsazia a Signa fornisce una prestazione migliore. Purtroppo Bagnolo segna poco (anche se crea tanti pericoli e coglie dei pali) e capitola 4-0.

Nel primo tempo i gialloneri mostrano un buon approccio e mettono all’angolo i più dotati padroni di casa. Maretti servito da Yanai sfiora il vantaggio, poi è Cirrito a farsi pericoloso, ma il suo tiro si stampa contro la traversa. Sul ribaltamento di fronte Votano insacca il vantaggio toscano, poi è bravo Zanni a negare il raddoppio, respingendo la conclusione a botta sicura dell'attaccante.


Nella ripresa il Bagnolo resiste, ma capitola al 9’ sull’ennesima bordata di Votano. Il Bagnolo attacca, ci prova Maretti su assist di Ljesnjanin ma la sfera viene ribattuta dal portiere. Continuano a spingere i gialloneri, ma sono i toscani ad avere la meglio con Balestri che piazza un forte tiro sul quale Zanni non trattiene e la palla carambola in rete. Dopo pochi secondi l’uno-due Balestri-Rizzo mette al sicuro la gara, il Bagnolo poi sfiora nel finale la rete della bandiera con Terranova e Yanai, entrambe le conclusioni escono a fil di palo.

«Passo in avanti positivo rispetto alla brutta prestazione di sabato a Genova - ha commentato D’Alsazia - siamo entrati in campo con un piglio diverso, più determinati ed abbiamo creato parecchi pericoli alla Lastrigiana, squadra dal tasso tecnico superiore che con un fraseggio della palla importante». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA