Pazza Reggiana, Brescia riacciuffato allo scadere

Augustus Kargbo ieri ha sfiorato il gol in più occasioni

 
I granata dominano i lombardi ma per due volte vanno in svantaggio e soltanto nell'ultimo minuto di recupero agguantano un punto preziosissimo con Varone, entrato nella ripresa

REGGIO EMILIA. La Reggiana riprende il Brescia allo scadere con Varone ed evita una sconfitta che sarebbe stata una vera e propria beffa. Ora i granata hanno gli stessi punti dell’Ascoli, mentre il Cosenza si trova un punto avanti. 
 

Reggiana-Brescia, Alvini sul gol annullato a Mazzocchi: "Episodi possono decidere campionato"


La Reggiana tiene il pallino del gioco, crea tanto ma spreca ancora di più. Il Brescia alla prima occasione segna con Aye al 29’. 
 
Il primo tempo è la summa della sterilità offensiva dei granata in questa stagione. Kargbo fa bene fino al momento di entrare in area, spesso si lancia verso la porta lasciando sul posto il marcatore ma poi non riesce a concretizzare. 
 
All’8’ l’attaccante della Sierra Leone fa la cosa migliore: entra in area dalla sinistra e lascia partire un tiro che sfiora il palo dalla parte opposta. In altre occasioni, invece, il classe 1999 è impreciso: avrebbe la palla buona ma sceglie soluzioni a metà tra un tiro e un cross. 

Reggiana, Zamparo si sblocca col Brescia: "Una liberazione..."

 
Zamparo, in campo dal primo minuto al posto di Ardemagni, al 33’ devia da due passi un cross di Kargbo ma trova Joronen molto attento a chiudergli lo specchio della porta. 
A inizio ripresa l’Arciere si sblocca. Calcio d’angolo dalla sinistra, colpo di testa di Augustus, Joronen non trattiene e Zamparo ribadisce in porta. Per l’attaccante di Latisana prima rete stagionale e 32esima rete in maglia granata (eguaglia Silenzi).
Dopo il pareggio la partita si accende. La Reggiana si butta in avanti e spreca un paio di buone situazioni con Kargbo e Zamparo. Poi Radrezza al 55’ tenta il gran gol con un tiro al volo da fuori ma la palla finisce alta sulla traversa. Poco dopo è provvidenziale Venturi a salvare la sua porta dopo una deviazione da due passi degli avversari. 
 

Reggiana, Varone segna il 2-2 al Brescia: "Un gol importante ma meritavamo molto di più"


Al 74’ la Reggiana trova il raddoppio con Mazzocchi ma l’arbitro annulla, incomprensibilmente, scatenando le polemiche della panchina granata. Poi è lo stesso attaccante, poco dopo, a mancare il 2-1 a tu per tu con il portiere del Brescia. 
Al 79’ i bresciani rimettono la testa avanti e trovano il raddoppio nel miglior momento della squadra di Alvini. Cross dalla sinistra di Pajac e Mateju da due passi fa 2-1. 
Allo scadere, quando ormai sono finiti i 5 minuti di recupero, Varone si trova sulla traiettoria di un tiro di Kargbo e trova il 2-2.