Senza Elegar, la Unahotels sfida Pesaro

Il centro Henry Sims a canestro

Il centro fuori per infortunio a una mano nel posticipo alla Unipol Arena

REGGIO EMILIA. Priva dell’infortunato Elegar, la Unahotels calcherà stasera le tavole dell’Unipol Arena per provare a rialzare la testa e ritrovare una vittoria che in campionato manca dal 23 gennaio scorso. Allora i biancorossi fermarono una debole Trento, stasera bisognerà assolutamente rifarlo contro una Pesaro, sorprendente sotto molti aspetti.
Alla VL la mano del tecnico croato Jasmin Repesa è stata evidente fin dal primo minuto così che, dopo un’infinità di anni di sofferenze e salvezze raggiunte all’ultimo respiro, la piazza pesarese ha ripreso a sognare.
Oggi il sogno, giù nelle Marche, si chiama playoff e per questo motivo la Prosciutto Carpegna affronterà la Unahotels con la volontà di farla fuori come peraltro fece ampiamente all’andata lo scorso mese di novembre, quando i biancorossi ne presero 21 alla Vitrifrigo Arena.

Nelle ultimissime uscite, il team pesarese è parso in calo. Un offuscamento post-Covid che lo stesso Repesa ha ammesso nel presentare la gara. Compatta e ben allenata, la sua squadra resta in ogni caso insidiosa. Tanto più che oggi il tecnico croato potrà disporre anche della forza fresca di Eboua, rientrato dalla non esaltante avventura americana.
Per fronteggiare il team pesarese, come detto, Caja non potrà disporre di Frank Elegar.
Il centro titolare della Unahotels s’è lussato un dito della mano sinistra nel corso dell’allenamento di sabato. L’infortunio sarà rivalutato oggi e il lungo americano dovrà sottoporsi a ulteriori accertamenti ed è certo che non potrà giocare. Nei dodici a referto rientrerà quindi Justin Johnson, fuori nel derby con la Fortitudo, ultima gara giocata in campionato dai biancorossi.
«Per prima cosa voglio fare un plauso ai miei giocatori per l’impegno quotidiano che stanno mettendo e che hanno dimostrato anche nella settimana appena trascorsa, sicuramente impegnativa ma affrontata con grande serietà - ha dichiarato coach Attilio Caja - Sono fiducioso che con queste premesse si possa arrivare ai risultati che tutti ci auspichiamo. Pesaro è un avversario difficile, il campionato che sta facendo lo dimostra. Noi siamo pronti e fiduciosi di poter fare la nostra parte, sono soddisfatto soprattutto della serietà che la squadra sta mettendo nel quotidiano. Nel basket si può vincere e si può perdere, ma questo è l’atteggiamento e la strada giusta affinché arrivino i risultati. Dedizione, impegno e costanza: aspetti che ci tengo a sottolineare anche per tutti i nostri tifosi, ai quali vogliamo regalare le soddisfazioni che non siamo riusciti ad ottenere».
Dopo la monday night con Pesaro, i biancorossi torneranno in campo sabato. L’appuntamento è alle 18 sul campo della Vanoli in un match che, come stasera contro i marchigiani, non si dovrà assolutamente perdere. Ieri Varese ha ucciso Trento e ha lasciato l’ultima posizione: per la Unahotels tornare a vincere è un’urgenza.