Il Parmigiano Reggiano sceglie Nico Mannion come ambasciatore

Nico Mannion

Il talento della NBA è figlio dell'ex biancorosso Pace Mannion

REGGIO EMILIA. Nico Mannion diventa uno degli ambasciatori italiani del Parmigiano Reggiano negli Stati Uniti d’America. Nico è il figlio di Pace Mannion, guardia di Pallacanestro Reggiana negli anni ’90 all’epoca di Mike Mitchell, e di Gaia Bianchi, pallavolista italiana di prima fascia.

Nato a Siena 19 anni fa, con passaporto italiano, sarà uno dei probabili cardini dell’Italia del futuro. Dopo essersi messo in vetrina al college ad Arizona, alla fine del 2020 è stato con la 48esima scelta all’ultimo NBA Draft dai Golden State Warriors di Stephen Curry e Draymond Green. Nelle scorse settimane è stato mandato nella squadra satellite dei Warriors ed ha brillato mettendo insieme numeri notevoli, prima di essere richiamato dalla squadra principale per allungare le rotazioni dopo i piccoli problemi di salute di Curry. All’esordio in quintetto, ha realizzato 21 punti. Negli Usa la sua doppia nazionalità, assieme alla visibilissima capigliatura rosso carota, lo hanno reso un personaggio, così come i racconti dei suoi incontri con Kobe Bryant facilitati proprio dalla lingua italiana. Ora la chiamata di Parmigiano Reggiano, un prodotto che papà Pace ha conosciuto bene nelle sue stagioni in via Guasco e che la mamma, oggi esperta di fitness e alimentazione, ha sempre proposto al figlio. Per il figlio di un ex giocatore di Reggio, è un piccolo cerchio che si chiude. «Come atleta, il cibo è una importante fonte di rifornimento per il corpo e le performance. Il Parmigiano Reggiano è un formaggio ad alta fonte di proteine e facile da mangiare, oltre che un delizioso snack di per sé. E come un italiano orgoglioso, sono entusiasta della partnership con Parmigiano Reggiano ed aggiungere un sapore di casa alla mia routine pre e post gara», ha commentato il regista.