La Pallacanestro Reggiana ferma l'attività giovanile

Andrea Menozzi, responsabile della cantera biancorossa

Il responsabile Menozzi: "Siamo molto dispiaciuti, ma la sicurezza viene prima di tutto"

REGGIO EMILIA.  Un nuovo stop. La Pallacanestro Reggiana ha fermato l’attività del settore giovanile ripartita soltanto da pochi giorni e solo all’aperto.
In seguito ai provvedimenti nazionali e regionali di rafforzamento delle misure anti Covid, il club ha deciso di sospendere l’attività del settore giovanile.

« É una scelta condivisa tra lo staff e la dirigenza» ha tenuto a chiarire ieri pomeriggio Andrea Menozzi, responsabile del settore giovanile della Pallacanestro Reggiana.

«Siamo molto dispiaciuti per i ragazzi, che mai come in questo momento avrebbero estremo bisogno di praticare attività motoria e di relazione. Nonostante questo, riteniamo che sia importante fare la nostra parte per garantire la sicurezza dei nostri tesserati, delle loro famiglie e dell'intera comunità. Continueremo, come già fatto precedentemente, a mantenere i contatti da remoto e siamo pronti, non appena la situazione migliorerà, a riprendere immediatamente l'attività» ha quindi concluso. —