Nba, la star dei Pelicans Zion Williamson elogia Melli: «Mi allena sempre»

Domenica sera la squadra di New Orleans ha battuto i Boston Celtics: l'ala reggiana è stata preziosa per la rimonta

REGGIO EMILIA. Un omaggio sentito. In un anno in cui le soddisfazioni in campo sono poche, relegato in fondo alle errabonde rotazioni di coach Stan Van Gundy neppure supportate da grandi risultati, Nicolò Melli può consolarsi con gli apprezzamenti dei suoi giovani compagni, che lo vedono come un riferimento esperto.

Domenica sera i New Orleans Pelicans in cui gioca l’ala reggiana hanno battuto in rimonta i Boston Celtics ai supplementari, un 120-115 figlio di un grande rientro nell’ultimo periodo dopo essere stati sotto di 24 punti. Melli ha avuto un ruolo prezioso nella riscossa dei Pelicans, al di là dei numeri che parlano di 3 punti, 1/7 da tre e 3 rimbalzi in 17’.

È stato proprio l’atleta reggiano a cambiare l’approccio difensivo di New Orleans, con aiuti attenti e letture intelligenti che hanno permesso di bloccare l’attacco dei Celtics. Nel dopo gara, ha ricevuto l’omaggio della principale stella della squadra, uno dei dominatori della Nba di domani, il giovanissimo Zion Williamson, autore di 28 punti con 10 rimbalzi. Williamson ha voluto sottolineare l’impatto di Melli sulla gara, soprattutto in difesa, e ha allargato il discorso definendo Nicolò un modello di comportamento, «A pro’s pro», un professionista fra i professionisti, per l’attitudine che ha in ogni allenamento e in ogni gara. Non solo: «Mi allena sempre, quando rientro in panchina mi dà tante indicazioni e tanti suggerimenti che io, impegnato in campo, non riesco a notare bene, è sempre attento a tutto, è sempre pronto e quello che ha fatto oggi è quello che sappiamo può fare e che ci aspettiamo da lui», ha raccontato Zion parlando del compagno di squadra e del suo impatto nella vittoria, preziosa per un gruppo ancora lontano da un proprio equilibrio. —

Adr.Ar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA