Baldi Rossi e Candi non bastano all'Italia

Filippo Baldi Rossi a canestro contro la Macedonia del Nord

Gli azzurri sconfitti dalla Macedonia del Nord nell'ultima sfida delle qualificazioni a Eurobasket 2022

REGGIO EMILIA.  Si chiude con la seconda sconfitta consecutiva, indolore come la prima, la settimana della Nazionale italiana di cui fanno parte i reggiani Leo Candi e Filippo Baldi Rossi.
Nella “bolla” creata nella città russa di Perm’ gli azzurri hanno disputato le ultime gare del girone B di qualificazione agli Europei 2022; dopo la vittoria del recupero con la Macedonia del Nord di giovedì, la rappresentativa del ct Meo Sacchetti ha perso prima con l’Estonia e poi nel “ritorno” con la Macedonia di ieri, terminato 78-87.
Risultati senza conseguenza, l’Italia era già qualificata di diritto come paese ospitante ed era già sicura del primo posto, grazie ai quattro successi infilati in precedenza.

Per quanto riguarda i due atleti della Unahotels, Candi è stato impiegato in tutti e tre i match, mentre Baldi Rossi è rimasto fuori dai dodici a referto con la Lettonia prima di rientrare ieri per la sconfitta con i balcanici, decisamente più motivati: un successo era necessario alla Macedonia del Nord per tenere vive le speranze di qualificazione.
Gli azzurri, con Baldi Rossi in quintetto, sono partiti forte trainati dal solito Marco Spissu prima di spegnersi progressivamente lasciando spazio ai balcanici. Il tentativo di rimonta nel finale è stato vanificato da alcune giocate di Wiley, lungo Usa con passaporto macedone in forza al Gran Canaria.
I due biancorossi hanno segnato solo dall’arco: Candi ha chiuso con 3 punti, Baldi Rossi con 6, tutti ottenuti grazie a triple.
Il ct Sacchetti ha dato spazio principalmente ai giovanissimi alle prime esperienze in azzurro, in particolare agli esterni Spagnulo del Real Madrid (7 punti), Bortolani di Brescia (11 punti) e Procida di Cantù (11), affiancati dal leader Spissu (17 punti) e dal veterano Michele Vitali.
È invece rimasto a guardare il terzo rappresentante della Unahotels alle qualificazioni europee Peteri Koponen, che ieri non ha messo piede in campo nel confronto fra Georgia e la sua Finlandia in scena nella capitale georgiana Tblisi. Il suo lo aveva già fatto venerdì, decidendo con 21 punti la sfida con la Svizzera che ha donato agli scandinavi il passaggio a Eurobasket 2022.
L’ultimo match non aveva più valore e i tecnici finlandesi hanno deciso di risparmiare il loro capitano per evitare rischi fisici, una scelta gradita in casa Pallacanestro Reggiana. Sia i due azzurri sia Koponen rientreranno a casa martedì.