Basket, Milano riporta la Unahotels in Coppa Italia

Biancorossi qualificati grazie al successo dell’AX nel recupero a Cremona. La presidente Bartoli: «Traguardo importante»

REGGIO EMILIA. La Pallacanestro Reggiana brinda alla ritrovata Final Eight. Dopo quattro anni di assenza il club biancorosso torna a qualificarsi alla Coppa Italia che si svolgerà al Mediolanum Forum di Assago dall’11 al 14 febbraio prossimi. I biancorossi, qualificati come ottavi al termini del girone d’andata, incroceranno i guantoni con la Milano zeppa di star di Ettore Messina, in una gara il cui pronostico sembra tristemente scritto.

Ma della qualificazione Reggio deve proprio ringraziare l’Olimpia Milano. Quarantotto ore dopo averla annientato la Unahotels nella prima di ritorno (domenica al Forum era finita 102-73), l’AX è infatti andata a vincere il recupero del martedì in casa della Vanoli, escludendo così gli agguerriti cremonesi dall’elenco delle magnifiche otto che dall’11 al 14 febbraio prossimo, battaglieranno per conquistare la Coppa Italia 2021.


Al pala Radi, in realtà, l’Olimpia ha rischiato sicuramente più del dovuto e l’ostinata Vanoli se l’è giocata davvero sino all’ultimo possesso. Per il team di Paolo Galbiati, battere la regina AX Milano avrebbe voluto dire qualificazione alla Final Eight da settima classificata, visto che la premiava il risultato dello scontro diretto con Trieste.

Cremona ha lottato quindi per 40’ e con grande caparbietà le ha provate tutte per strappare il successo nel confronto decisivo, costringendo Milano a difendere forte per tutto il match.

Ancora privo di Micov e Shields, il coach Ettore Messina non ha gettato nella mischia il Chacho Rodriguez, giustiziere della Unahotels al Forum, e ha tenuto fuori il centro Kyle Hines, verosimilmente per risparmiarli in vista del big match d’Eurolega di domani sera con il Bayern Monaco di Trinchieri.

Così, contrapposta a una Vanoli ipermotivata, Milano ha vinto 81 a 83 solo in volata e non senza brividi. Il ritorno alla Final Eight di Coppa Italia è la prima perla della nuova compagine societaria biancorossa.

«La Pallacanestro Reggiana ritorna alle Final Eight a quattro anni di distanza dall’ultima partecipazione - ha dichiarato la presidente biancorossa Veronica Bartoli a caldo, pochissimi minuti dopo la fine del match al pala Radi che ha sancito il successo di Milano - una qualificazione che rappresenta per noi un traguardo tanto importante quanto inizialmente non preventivato nel nostro percorso. Per questo motivo non posso che esprimere, insieme a tutti i miei soci, la soddisfazione per essere riusciti a conquistare questa vetrina importante e prestigiosa dopo pochi mesi dall’inizio del nuovo corso. Già a settembre avevamo sfiorato una clamorosa qualificazione alle Final Four di Supercoppa Italiana, persa anche con un pizzico di sfortuna, che abbiamo ritrovato grazie al successo di Milano contro Cremona».

«Non possiamo però fermarci a godere di questo traguardo - ha quindi aggiunto la presidente - perché dobbiamo immediatamente concentrarci sulla prossima sfida in campionato contro Trento, dove vogliamo ritrovare a tutti i costi il sapore della vittoria. Allo stesso tempo desideriamo affrontare con concentrazione ed ambizione la “bolla” FIBA: l’obiettivo è quello di portare in alto il nome di Reggio in Europa».