A mezzogiorno i biancorossi tentano lo scacco alla regina AX Milano

Scatta dal big match al Forum il girone di ritorno Il coach Martino: «Avversaria solida con tanti campioni»

reggio emilia. Si riparte dalla montagna più alta, quella più massiccia e difficile anche solo da avvicinare.

Oggi, nell’anticipo di mezzogiorno al Mediolanum Forum di Assago, la Unahotels inizia il girone di ritorno in casa dell’AX Milano, la grande favorita per la vittoria finale del campionato, reduce da un’andata in cui, nonostante gli impegni in Eurolega, ha rimedito una sola sconfitta.


I milanesi oggi sono avversari, fra due giorni diventeranno la speranza reggiana: se martedì 19 l’Olimpia batterà Cremona nel recupero della gara annullata per la tempesta di neve che l’ha trattenuta in Spagna, la Unahotels otterrà l’ottavo posto al termine della prima metà di stagione e approderà alle Final Eight di Coppa Italia.

Un bell’incastro, che riporta pure al tema centrale di questa sfida, l’energia. Milano arriva da una settimana in cui ha vinto due match di Eurolega conditi da una trasferta a Berlino, martedì 19 giocherà a Cremona, giovedì 21 ospiterà il Bayern Monaco di Jalen Reynolds e domenica 24 sarà a Treviso.

Pur per una formazione con una rosa infinita e con una qualità fisica-atletica superiore, si tratta di un periodo non da ridere, e inevitabilmente il coach Ettore Messina dovrà dosare le forze.

Reggio, che ha avuto una settimana per allenarsi a pieno regime e può per la prima volta contare sulla potenza di Sutton, ha il diritto e il dovere di provare l’impresa pure in un impegno che, a livello di pronostico, sarebbe non chiuso ma blindato.

La Unahotels ha qualità e dinamismo per mettere in difficoltà l’AX, Dominique Sutton non potrà essere al meglio ma quantomeno consentirà all’allenatore Antimo Martino di riallargare le rotazioni e di avere maggior presenza vicino a canestro contro le torri milanesi.

L’Olimpia è attrezzata per qualsiasi contesto tecnico, sinora ha però sempre cercato di non metterla sulla corsa, per sfruttare la propria stazza superiore e la qualità tecnica in uno contro uno dei tanti solisti.

Reggio potrebbe provare ad aggredirla, a cercare una gara frizzante per sfruttare le proprie individualità ed evitare che la difesa si concentri solo su Taylor, come accaduto di recente.

Sulle novità, Antimo Martino predica calma.

«Arriviamo da una buona settimana di allenamenti, un buon auspicio per iniziare un mese fitto di impegni come quello che ci attende - spiega il tecnico biancorosso -. Partiamo dalla sfida con Milano: una partita difficile contro una squadra in un ottimo momento di forma. Al di là dei tanti campioni che annovera tra le sue fila, quello che colpisce dell’Olimpia è la solidità e la qualità di gioco espressa - spiega - per quanto riguarda l’arrivo di due nuovi giocatori ci sarà di grande aiuto da qui in avanti, ma dobbiamo avere l’intelligenza di inserirli in maniera graduale: la stagione è lunga e non dobbiamo affrettare i tempi».

In campionato, in molte occasioni l’AX Milano non è partita a pieno gas, cercando piuttosto di governare il match.

Con la Unahotels, potrebbero avere maggior spazio gli italiani, dall’ex capitano Cinciarini al lungo di riserva Biligha, oltre che agli altri esterni Moraschini e Moretti, non sempre usatissimi in Coppa. Spetterà a loro mettere energia.

Energia che arriverà senza dubbio anche da Leday, sinora uno dei dominatori della serie A, lungo atletismo con forza, mani buone e intelligenza. Un bel rebus.

Probabile un turno di riposo per il veterano Shields, assenti per infortunio Shields e Micov, gli altri esterni stranieri - pur stanchi per il tour de force - fanno paura. La classe infinita del “Chacho” Rodriguez, il talento offensivo di Delaney e Punter e la pulizia tecnica di Roll non saranno semplici da arginare.

Il match non sarà trasmesso in chiaro ma solo in diretta streaming su Eurosport Player. —

Adriano Arati

© RIPRODUZIONE RISERVATA