«Fiorentina, facciamoli correre» Prandelli vuole lo scalpo dell’Inter Per Eriksen una maglia da regista

Brunella Ciullini

Sull'onda dell'entusiasmo per la vittoria sul Cagliari la Fiorentina si appresta oggi ad affrontare l'Inter per provare a conquistare i quarti di Coppa Italia. Appuntamento alle 15 al Franchi per «giocarcela a viso aperto - ringhia Cesare Prandelli - teniamo molto a questa competizione, per noi non è un fastidio né un disturbo, cercheremo di far correre il nostro grande avversario. In tanti sostenevano che non eravamo una squadra da lotta per la retrocessione, invece ci siamo “sporcati” e ora dobbiamo avere continuità». Il tecnico viola non crede a un'Inter in crisi nonostante nelle ultime due gare abbia raccolto solo un punto, né distratta dalla prossima sfida con la Juve: «Tutte le squadre che sono agli ottavi ambiscono a passare il turno, quindi i nerazzurri non ci snobberanno. Conte si lamenta del mercato? No comment - taglia corto - ognuno gestisce come vuole i rapporti con i propri dirigenti. Lukaku? Grande campione, se si gira e avanza in progressione è davvero difficile da fermare». Anche oggi Prandelli dovrà rinunciare a Ribéry (fastidi al ginocchio destro) e allo squalificato Pulgar, è convocato invece Pezzella ma partirà in panchina sostituito da Martinez Quarta. Tra i pali ci sarà Terracciano come nelle precedenti gare di coppa, in attacco dovrebbe esserci stavolta a Kouamé mentre lo scatenato Vlahovic dovrebbe rifiatare: «Fino a poco fa c'era tanta perplessità su di lui, ora invece sembra diventato indispensabile. Dusan è solo all'inizio e gli va dato tempo come a tutti i giovani. Certo, a 20 anni forse solo Adriano fra chi ho allenato aveva bruciato così le tappe. Ma bisogna mantenere sempre l'equilibrio». Prandelli è stato esplicito sul futuro di Vlahovic il cui contratto scadrà nel 2023:«Di sicuro la società sta parlando con i suoi agenti ma non si farà prendere per i capelli, siamo la Fiorentina, dobbiamo farci rispettare». Ufficiale il prestito di Lirola al Marsiglia per 500.000 euro con diritto di riscatto a 12 milioni.


ORE 15 (DIRETTA RAI)

FIORENTINA (3-4-2-1): 1 Terracciano; 4 Milenkovic, 2 Martinez Quarta, 98 Igor; 23 Venuti, 34 Amrabat, 6 Borja Valero, 3 Biraghi; 77 Callejon, 10 Castrovilli; 11 Kouamé.

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Kolarov; Ashley Young, Vidal, Eriksen, Sensi, Perisic; Alexis Sanchez, Lautaro. —