Giochi ancora aperti per la Final Eight ma per i biancorossi la strada è in salita

La sconfitta nel recupero a Trieste ha complicato il quadro Se vincesse in laguna, il team qualificato nel 90% dei casi 

Adriano Arati

reggio emilia. Decine di combinazioni fatali o benevole.


È ancora tutta da definire la corsa per le Final Eight di Coppa Italia, a cui accederanno le prime otto al termine del girone di andata.

La sconfitta di Trieste ha complicato le cose, sia per la classifica reggiana sia per il quadro generale: l’Allianz ha ancora possibilità di qualificarsi, con due gare da disputare.

Il problema è il recupero della sfida con Varese, rinviata per il focolaio Covid che ha colpito i lombardi.

A oggi non è possibile fissare una nuova data e quindi non si sa quando il quadro della Coppa Italia diventerà ufficiale. Anche se domenica Trieste perdesse con la Fortitudo, con alcuni incastri di risultati potrebbe avere ancora una speranza se poi superasse Varese.

Un bel caos. Con una vittoria a Venezia a mandarla a quota 14, la Unahotels ha oltre il 90% di possibilità qualificarsi. In questo caso, infatti, caso l’unica combinazione che la condannerebbe sarebbe un arrivo a 14 a cinque, con Venezia, Pesaro, Cremona e Trieste.

L’Allianz dovrebbe vincere le sue due gare, Pesaro battere Brescia, Cremona superare Milano e Trento perdere con la Virtus. Un incastro complesso, anche se possibile.

Tutte le altre opzioni con classifica avulsa, compreso il gruppone da sei formazioni a 14 con Trento oltre alle altre cinque, regalerebbero le Final Eight a Reggio, con una posizione che varia dal quinto all’ottavo posto in base al piazzamento delle altre squadre e allo scarto con cui i biancorossi dovrebbero superare l’Umana.

In caso di sconfitta al Taliercio, le speranze non si spengono, ma sarà inevitabile affidarsi ai risultati altrui e attendere forzatamente il recupero fra Trieste e Varese per conoscere tutti i confronti diretti.

Quando la Unahotels giocherà alle 20.45, gran parte degli altri match saranno finiti e solo allora ci sarà un minimo di chiarezza. Se tutte le squadre oggi a 12 perdono e Trieste perde con Varese, la Unahotels è dentro come quinta: a 12 si troverebbero ben sei formazioni, Reggio, Treviso, Fortitudo, Brescia, Trento, Pesaro e Cremona, e gli scontri diretti premierebbero i biancorossi di coach Martino.

Stesso discorso se Trieste supera la Fortitudo ma cade in Lombardia, o se Trieste e Cremona vincono in contemporanea. Anche se Trieste cade a Bologna e la sola Trento ottiene il successo, fra tutte le rivali ferme a quota 12, la società reggiana è dentro.

Con una sconfitta triestina nel recupero, la Unahotels è fuori con un arrivo a 12 con Cremona, Pesaro, Treviso, Brescia e Trieste, con una parità a 12 con Pesaro, Brescia, Treviso e Trieste, con una parità a 12 con Trento, Treviso e Trieste e con una parità a 12 con Cremona, Treviso e Trieste.

Queste saranno le combinazioni già sul piatto domenica, in attesa del recupero dell’Allianz: quando questo sarà disputato, l’eventuale vittoria giuliana aprirà altre possibilità, mischiando ulteriormente le carte. Vincere con l’Umana risparmierebbe mal di testa e attese snervanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA