Basket SerieA, la Unahotels si regala Sutton: «Vi porterò la mia energia»

Il lungo ex Trento e Brindisi darà un’iniezione di potenza e fisicità al reparto. Il club al lavoro per inserire il giocatore nel match con Milano del 17 gennaio

Adriano Arati

reggio emilia. Uno dei giocatori più potenti e fisici visti in Italia nell’ultimo decennio.


È stato uno dei grandi protagonisti della recente serie A il nuovo acquisto della Unahotels Dominique Sutton, ingaggiato in fretta e furia per fronteggiare l’assenza prolungata di Justin Johnson.

Non si può certo parlare di un tampone, piuttosto di un potenziamento non da poco del pacchetto lunghi.

Sutton, 34enne di 196 centrimetri d’altezza è formalmente un’ala ma nella sua carriera ha giocato spesso e volentieri vicino al ferro, sfruttando impressionanti doti fisiche e atletiche, in primis una strabordante potenza che gli ha permesso di esser usato in quattro ruoli.

In Italia ha avuto un ruolo chiave nelle due finali scudetto raggiunte da Trento, in cui era la principale arma difensiva. Oltre alle tre stagioni trentine, in Italia ha vestito la maglia di Brindisi nella scorsa annata, quella sospesa a febbraio. Nelle sue 114 gare in serie A, ha messo insieme 11.2 punti e 6 rimbalzi di media.

In curriculum, esperienze con KAE Ikaros in Grecia, Ulm in Germania, Nancy in Francia, Lietuvos Rytas in Lituania e San Pablo Burgos in Spagna.

Nel 2020 ha giocato in Bahrain con il Al-Ahli Manama, ottenendo il titolo assoluto.

Un elemento esperto, di grandissima aggressività, che permetterà a Martino di spaziare con quintetti molto diversi fra loro. In serie A, lo si è già visto, a volte la sua energia lo porta a esagerare e caricarsi di falli, ma l’impatto è innegabile, alla Unahotels donerà una richiesta iniezione di vigore e grinta. Il club ha avviato le pratiche per far arrivare l’atleta in Italia il prima possibile, così da espletare tutti gli iter richiesti, burocratici e sanitari, e poterlo mettere a disposizione dello staff tecnico si spera già nel match di domenica 17 gennaio contro l’AX Milano.

«Con la firma di Sutton - ha dichiarato il dg Filippo Barozzi - rinforziamo il reparto lunghi con un’addizione che abbina esperienza, agonismo ed un bagaglio tecnico poliedrico che gli permette di essere utilizzato in più posizioni sui due lati del campo. Grazie al suo arrivo siamo fiduciosi di poter affrontare i prossimi impegni ravvicinati di campionato e Fiba Europe Cup con un maggiore ventaglio di soluzioni nel roster».

«Ho visto la squadra giocare, mi è piaciuto lo spirito dei ragazzi e non vedo l’ora di entrare a far parte di questo gruppo - ha detto Dominique Sutton - a maggior ragione, in un momento così difficile a livello mondiale, portare la mia energia, motivazione e fare quello che amo è la cosa che più mi stimola in assoluto».

La firma di Sutton dimostra la volontà forte della proprietà, che ha deciso di fare un altro sacrificio per proseguire al meglio la stagione.

Al rientro di Johnson, ancora lontano, si potranno fare poi le valutazioni del caso. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA