Il vescovo Camisasca e il sindaco Vecchi in diretta alla Festa del Csi

reggio emilia

Un momento di condivisione in un cui scambiarsi gli auguri di Natale e riflettere sul futuro dell’attività sportiva e non solo.


Il Csi di Reggio Emilia, in occasione del prossimo Natale, vuole incontrare tutte le sue società sportive, i dirigenti, gli allenatori, gli atleti e gli arbitri non solo per portare a tutti gli auguri di un sereno Natale, ma anche per aggiornare tutti i tesserati sulla situazione attuale e sulle proposte e idee legate alla ripartenza delle attività nel 2021.

Quali sono le idee che bollono in pentola? Quale sarà la proposta del CSI per i prossimi mesi? Quali le azioni già messe in campo?

La diretta di lunedì 14 dicembre alle ore 19 sui canali Facebook e Youtube del Csi reggiano sarà l'occasione per conoscere tutte le risposte a queste domande.

L’appuntamento di lunedì prossimo rappresenterà anche l’occasione - come consuetudine in tutti questi appuntamenti firmati Csi - per poter interagire, fare domande e richieste, portare contributi e segnalare esigenze delle diverse realtà sportive.

Aprirà la diretta sui sociale del Centro sportivo reggiano un intervento del sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, che porterà il suo saluto al mondo arancioblù e insieme a lui proveremo a capire quali azioni concrete poter praticare per un ripartenza dello sport di base.

Subito dopo il primo cittadino reggiano, interverrà monsignor Massimo Camisasca, vescovo della diocesi di Reggio e Guastalla.

Il vescovo porterà i suoi auguri a tutta l’associazione e offrirà una sua riflessione sul delicato momento che stiamo vivendo.

Due ospiti d'eccezione insomma alla “Festa di Natale” che il Centro sportivo augura di poter tornare a vivere in presenza, magari potendo accogliere sia il sindaco Luca Vecchi sia il vescovo Massimo Camisasca.

La parola passerà quindi al presidente provinciale Alessandro Munarini e al direttore tecnico Giovanni Codazzi che illustreranno la posizione del Csi e le diverse proposte, idee e iniziative per il prossimo futuro. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA