Il Mirabello va sott'acqua, salta il ritorno in campo del Valorugby

I tentativi (inutili) di drenare l'acqua dal campo del Mirabello

Inutile anche l'intervento dello spurgo per cercare di drenare l'abbondante pioggia che ha reso un acquitrino il manto erboso dello stadio cittadino. E il coach dei Diavoli tuona: "A Reggio impianti non all'altezza di una squadra come la nostra"

REGGIO EMILIA. Chi l'ha detto che il rugby è quello sport che si gioca in qualsiasi condizione atmosferica. La pioggia può fermare anche la palla ovale. E la pioggia caduta abbondantemente in questi ultimi giorni ha fermato anche il Valorugby, impedendo il ritorno in campo di Bertaccini e compagni dopo lo stop forzato delle scorse settimane dovuto ai contagiati da Covid.

In programma c'era la partita del campionato Top 10 contro la Lazio, ma le condizioni del manto erboso del Mirabello, con la pioggia che cade ormai da due giorni, non erano tali da consentire lo svolgimento del match. Dopo un consulto con i capitani Chillon e Duca, all’arbitro lombardo Trentin non è rimasto altro che prendere atto della mancanza delle condizioni minime per la disputa di un regolare incontro rugbistico.

Roberto Manghi (a sinistra) in campo con i capitani e l'arbitro al momento del rinvio del match

Forte la delusione in casa dei Diavoli pronti a tornare in campo dopo una ventina di giorni di stop. “Peccato davvero – commenta coach Roberto Manghi – I ragazzi avevano voglia di tornare in campo per riprendere il cammino interrotto quasi un mese fa. Purtroppo il danno al campo rendeva irriconoscibili le linee di fondo e quelle dell’area di meta. Oltretutto la quantità di acqua era tale da mettere a rischio l’incolumità dei giocatori. Prendiamo atto con un po’ di rammarico che gli impianti messi a disposizione dal Comune di Reggio Emilia presentino ad oggi delle lacune non all’altezza di un campionato di vertice come quello che la società ha intenzione di disputare investendo risorse e professionalità”.
Da lunedì alla Canalina i Diavoli torneranno al lavoro per preparare il prossimo match in calendario sabato 12 dicembre sempre al Mirabello contro il Calvisano.